CONDIVIDI

28 giu 1969 – 1 lug 1969, Greenwich Village, New York esplodono i moti di Stonewall (da Stonewall Inn fu il bar da cui ebbero inizio le celebri rivolte) considerato simbolicamente il momento di nascita del movimento di liberazione gay moderno in tutto il mondo.

28 giugno 2019 tra i nuovi ambasciatori di Stonewall, che ogni anno proprio il 28 giugno celebra il Stonewall Day, la giornata nazionale americana di sensibilizzazione sulle tematiche LGBTQ c’è un orgoglio italiano, Donatella Versace, da sempre promotrice delle cause rainbow.

In occasione del cinquantesimo anniversario, Pride Live – organizzazione no-profit che si occupa di sensibilizzare e supportare la comunità LGBTQ+ attraverso il coinvolgimento della collettività nella lotta per la piena uguaglianza dei diritti ha riunito più di tre milioni di persone, in un trionfo di colori, canzoni, bandiere arcobaleno per una marcia simbolica partita da Brooklyn e arrivata al Greenwich Village.

Due i nomi di punta della manifestazione, due artiste, amiche nella vita e unite dagli stessi ideali: Donatella Versace, che per l’occasione ha realizzato un’edizione limitata di T-shirt disponibile presso la boutique newyorkese di 5th Avenue e online sul sito americano Versace.com, e Lady Gaga che ha commosso i presenti con un toccante discorso.

“Il vero amore è quando si prende una pallottola per qualcuno. E sapete che prenderei una pallottola per voi in qualsiasi giorno della settimana”. E ancora: “Mentre abbiamo fatto enormi progressi, ci ritroviamo anche in un momento in cui gli attacchi alla comunità trans sono in aumento ogni giorno. Non lo tollererò più, e indovinate un po’?!, so che neanche voi lo farete”. Chapeau

Articolo precedenteStranger Things: la capsule collection ispirata alla serie cult
Articolo successivoPane integrale, avocado e uova barzotte
Pugliese di nascita, appassionata di scrittura sin da bambina, adoro la moda e il mangiare sano. Mi piace girare il mondo ed evadere dalla routine quotidiana. Ho svariate esperienze nel campo della moda e creo gioielli con la tecnica del soutache e vederli indossati mi riempe di gioia. Oggi questo mio grande amore è diventato il mio principale lavoro a cui dedico anima e corpo e sono alla continua ricerca di nuovi stimoli per un continuo miglioramento. Spero di riuscire a trasmettere le mie stesse emozioni con la medesima intensità con cui le vivo io.