CONDIVIDI

Sai che puoi dimagrire assumendo 1000 calorie al giorno? Grazie ai frutti di bosco puoi avere un regime ipocalorico sano che ti permetterà di perdere peso e non solo, grazie al potere di questi frutti puoi contrastare i dolori e i gonfiori delle gambe e dei piedi, perché favoriscono la microcircolazione, migliorandola e proteggendo le pareti venose.

Se pensi che i poteri benefici dei frutti di bosco siano finiti qui ti sbagli, questi frutti si si rivelano dei validi alleati della vista perché hanno una funzione antiossidante agendo sulla retina. Anche la flora batterica ne trae beneficio perché i frutti di bosco hanno un effetto riequilibrante e antisettico sgonfiando la pancia in modo gustoso.

Come funziona la dieta ai frutti di bosco?

Se vuoi provare questo regime alimentare devi consumare buone quantità di questi frutti

COLAZIONE puoi aggiungerli al latte o allo yogurt o accompagnarli con cereali rigorosamente integrali e con tè detossinante.

MERENDA, che sia al mattino o pomeriggio, puoi mangiare buona porzione di frutti rossi freschi oppure frullarli e aggiungerli ad uno smoothie.

PRANZO non tralasciare i carboidrati e le verdure, quindi una pasta al pomodoro fresco e una porzione di verdure possono fare al caso tuo.

CENA non appesantire lo stomaco e prediligi cibi meno impegnativi per il tuo sistema digerente, quindi scegli del pesce e della carne bianca, sempre accompagnati da generose porzioni di verdura cruda o cotta.

Altre idee e spunti su come usare i piccoli frutti li trovate nell’articolo: Frutti di bosco, piccole bontà di stagione.

Quali frutti rossi consumare?

Lamponi, more, mirtilli, fragole, ribes, oggi puoi trovarli facilmente presso qualunque banco di frutta e verdura.

I lamponi sono ricchi di fibre e come ho detto tanto volte in altri miei articoli: “le fibre aiutano a sentire un senso di sazietà”. Inoltre sono ricchi di sali minerali che aiutano la depurazione, eliminando le tossine e contengono una particolare molecola che stimola la produzione di adiponectina, una molecola che agisce sul metabolismo, bruciando più grassi per produrre energia.

Le more sono frutti spontanei che nascono e crescono sui rovi. Da bambina ne mangiavo in quantità quando con la famiglia andavamo in campagna nelle nostre passeggiate domenicali. Le more contengono molta acqua e poche calorie, contrastano la stitichezza e la spossatezza e  favoriscono la diuresi.
Grazie alle more le pareti dei vasi sanguigni si rigenerano e recenti studi affermano che anche le malattie neurodegenerative come il Parkinson vengono contrastate.

Le more evitano l’assorbimento di grassi e zuccheri e contribuiscono a far dimagrire grazie alle antocianine, particolari pigmenti rossi e blu, hanno azione antiossidante e anti-aging.

Infine tra i frutti di bosco ci sono i mirtilli, frutti con un altissimo contenuto di antiossidanti. Come per le more, anche i mirtilli contengono molta acqua e poche calorie, favorendo quindi la diuresi e l’eliminazione delle sostanze tossiche. Anche la tua pancia ti ringrazierà e ti sentirai più sgonfia.

Articolo precedentePatate duchessa viola
Articolo successivoLes Rêveries: la prima collezione da sposa è su Net-a-Porter
“La lettura è il viaggio di chi non può prendere un treno” (Francis de Croisset). Questa è la frase che più mi rappresenta, che riesce ad esprimere appieno la mia passione per la lettura e per i libri come oggetto di cultura capace di conservarsi per sempre. Mamma e donna, scrittrice nei ritagli di tempo, attratta dal mondo della moda. Qualcuno mi definisce un'esteta ma io semplicemente: "passionale" con un amore innato verso la bellezza e soprattutto del mondo del benessere e delle regole per uno stile di vita sano e rispettoso dell’ambiente.