CONDIVIDI

Non è raro trovare diete lampo last minute che spingono a fare tante rinunce e spesso sono diete che spingono “alla fame”.

Questa che ti propongo oggi invece è una dieta tutta nuova. E’ la dieta mediterranea di Creta, arriva direttamente dall’omonima isola e ti consente di perdere peso in poco tempo, mantenendo un’alimentazione sana e ricca di tutti i nutrienti fondamentali per il tuo organismo.

Le sue origini risalgono al secondo dopoguerra e non è raro che chi la conosce l’ha definita la versione originale della classica dieta mediterranea, perché ne riprende molti aspetti. La dieta mediterranea di Creta pone al centro verdure, cereali e frutti, inoltre consiglia di ridurre carni rosse e latticini. Per quest’ultimi in particolare, se proprio non riesce a farne a meno, si consiglia di sostituire i prodotti a base di latte vaccino con quelli di origine di pecora o di capra.

Dieta mediterranea di Creta: esempio di un menu giornaliero

La dieta mediterranea di Creta è molto semplice da seguire e non impone particolari restrizioni.

Colazione: una fetta di pane integrale con un cucchiaio di miele, uno yogurt magro, una mela (non importa il colore), un paio di noci o 50 grammi di frutta secca e una tazza di caffè o tè rigorosamente senza zucchero.

Pranzo: un’insalata di pomodori arricchita con feta e un frutto fresco a scelta.

Cena: ritorna l’insalata, ma noci e sardine, uno yogurt magro o yogurt greco a seconda delle preferenze e come dolce una composta di frutta senza zucchero aggiunto.

La dieta mediterranea di Creta prevede anche il consumo di pesce e di carni bianche, cotte possibilmente al vapore o al forno.

Ci piace sottolineare come la nostra dieta mediterranea sia diventata patrimonio dell’Unesco già dal 16 Novembre 2010 ed è al primo posto tra i regimi alimentari nel mondo grazie alla sua capacità di prevenire patologie come diabete e malattie cardiovascolari.

L’abbiamo studiata a fondo e abbiamo capito che la dieta mediterranea di Creta è una versione ipocalorica della classica dieta mediterranea e come tale non deve essere seguita per oltre una settimana.

Come in ogni caso, consigliamo, prima di iniziare qualsiasi tipo differente di regime alimentare, di rivolgerti ad un professionista nutrizionista o dietologo che potrà consigliarti al meglio.