CONDIVIDI

I pomodorini confit vanno preparati in questa stagione. L’estate, infatti, ci regala una notevole varietà di pomodori, adatti a tutti gli usi. Da mangiare in insalata, sulle bruschette, per preparare un sughetto fresco. In ogni modo sono davvero saporiti, come per tutti i prodotti di stagione, niente a che vedere col sapore un pò neutro dei pomodori di febbraio! Basta toccarli per sentire il profumo del sole. E’ il momento giusto, quindi, per preparare delle conserve da assaporare in inverno.

I pomodorini confit si preparano facilmente, è importante lavarli bene e che siano maturi ma ancora sodi. Si possono usare in tante preparazioni: sul pane, per condire uno spaghetto veloce, o arricchire uno spiedo di pollo. Li possiamo conservare in frigorifero, in un barattolo di vetro sterilizzato, ricoperti di olio extra vergine di oliva, per due mesi. Oppure congelarli disposti su un vassoio, per poi sistemarli in più comodi sacchetti, e consumarli entro 4 mesi. Saranno comunque buonissimi!

Ingredienti:

  • 1 kg di pomodorini
  • 2 cucchiai di zucchero di canna
  • 1 spicchio di aglio
  • qualche rametto di timo
  • 2 cucchiai di origano
  • sale, olio evo q.b.

Procedimento:

Laviamo accuratamente i pomodorini, lasciamoli un pò ad asciugare. Intanto prepariamo una teglia o una leccarda rivestita di carta forno, unta con un filo d’olio.

Tagliamo a metà i pomodorini, sistemandoli nella teglia con la parte tagliata verso l’alto. Cospargiamo con un pizzico di sale, lo zucchero, il timo e l’origano, cercando di condire tutti i pomodorini.
Lateralmente alla teglia mettiamo l’aglio diviso a metà, per dare l’aroma senza che sia predominante.

Infornare a 140° per circa due ore, verificando dopo la prima ora la cottura. I pomodorini devono essere caramellati e asciutti, quindi il tempo di cottura dipende dall’acqua che contengono, che si deve asciugare. Fare raffreddare completamente i pomodorini confit prima di conservarli.

Articolo precedenteSonno, le ore di cui abbiamo bisogno
Articolo successivoUn must have dell’estate 2019:? I mom jeans
Appassionata di scrittura, ma soprattutto di cucina, quella semplice, sentimentale e sincera fatta di segreti tramandati e condivisi, di storie legate alla tradizione e alla famiglia. Spesso salutare ma, che ci volete fare, mangiare è un gran piacere, per cui è anche saporita e succulenta. E’ anche fatta di sogni, di sapori vicini e lontani, per contaminare, sperimentare e scoprire gusti e profumi nuovi. La mia ispirazione viene dai libri, dal web, dal mercato, e dalle persone, con le quali mi piace condividere la tavola. Perché condividere è l'aspetto più bello della cucina.