CONDIVIDI

Per noi donne i capelli sono un elemento di bellezza, fascino e femminilità. Soprattutto per chi li porta lunghi, non è affatto un sacrificio dedicare tempo ad avere una bella chioma. Purtroppo però anche a noi succede di perdere i capelli, in alcuni casi in modo preoccupante, e andare incontro a forme di diradamento, alopecia o vera e propria calvizie. Inoltre i capelli possono assottigliarsi al punto da rendere visibile il cuoio capelluto, e non raggiungere più la solita lunghezza.

Una prima causa dei problemi di capelli può essere legato ad un squilibrio ormonale, e quindi a tutti i problemi ad esso collegati: la menopausa e altri problemi endocrinologici, la maternità, e quindi anche gravidanza e allattamento, l’uso della pillola, l’adolescenza. 

Ci può essere una predisposizione familiare, nel qual caso può essere utile avere più riguardo nei confronti dei capelli, evitando forme di stress e carenze nutrizionali. Proprio lo stress psicofisico è un’altra causa di caduta dei capelli, che sia prolungato o repentino, altera il ciclo di vita dei follicoli. Ma per i nostri capelli rappresentano uno stress anche fumo, inquinamento, farmaci aggressivi, trattamenti estetici prolungati e particolari, l’uso di prodotti aggressivi, come tinture ripetute.

Fare continue acconciature “strizzando” i capelli o maneggiarli continuamente sicuramente non è una strategia salutare. L’igiene è ovviamente importante, ma che sia delicata e, dove è possibile, proteggiamo i capelli da agenti esterni aggressivi. Possiamo prenderci cura dei nostri capelli per allontanare più possibile i problemi di caduta, anche con un’alimentazione corretta, ricca di proteine, ferro e vitamine A, B e D. Via libera a legumi, cereali integrali, verdure a foglia verde, frutti di bosco, pomodori e tutta la frutta dalla buccia di colore arancio o giallo.

Articolo precedenteCharlotte Casiraghi è di nuovo incinta: il terzo figlio della principessa
Articolo successivoPane pita alla piastra
Appassionata di scrittura, ma soprattutto di cucina, quella semplice, sentimentale e sincera fatta di segreti tramandati e condivisi, di storie legate alla tradizione e alla famiglia. Spesso salutare ma, che ci volete fare, mangiare è un gran piacere, per cui è anche saporita e succulenta. E’ anche fatta di sogni, di sapori vicini e lontani, per contaminare, sperimentare e scoprire gusti e profumi nuovi. La mia ispirazione viene dai libri, dal web, dal mercato, e dalle persone, con le quali mi piace condividere la tavola. Perché condividere è l'aspetto più bello della cucina.