CONDIVIDI

Molto estiva la ricetta del gazpacho verde, e veloce da preparare visto che gli ingredienti vengono usati a crudo, quindi è perfetta quando il caldo si fa sentire. Ci vogliono poco più di dieci minuti, giusto il tempo per preparare l’uovo in camicia.

Il gazpacho più comune è sicuramente quello rosso, un classico della cucina spagnola, conosciutissimo e apprezzato ovunque. Chi ha avuto modo di provarlo sul posto sicuramente ne sarà rimasto conquistato, almeno a me è successo questo, per cui è una ricetta che preparo volentieri.

Questa versione di gazpacho verde gioca sul colore, ma la sostanza non cambia molto, gli ingredienti sono quasi gli stessi. Ho aggiunto l’uovo per rendere la portata più completa, così può diventare una cenetta fresca e leggera, proprio quello che ci vuole nelle sere d’estate.

Ingredienti: per 4 persone

  • 2 pomodori verdi
  • 8 friggitelli
  • 1 avocado
  • 1 cetriolo
  • 1 cipolla fresca
  • 4 uova freschissime
  • aceto, sale, olio evo e pepe q.b.

Procedimento:

Mettiamo a scaldare l’acqua in una pentola dai bordi alti, aggiungendo un cucchiaino di aceto per ogni litro d’acqua, che favorirà la cottura dell’albume. L’acqua non deve bollire ma fremere, sarà pronta per le uova quando sul fondo compaiono le bollicine.

Intanto laviamo, puliamo e tagliamo grossolanamente i pomodori, l’avocado, il cetriolo, la cipolla e i friggitelli. Mettiamo da parte qualche anellino di cipolla e di friggitelli per guarnire. Frulliamoli aggiungendo sale, olio e una puntina di aceto. Procediamo finchè non raggiunge una consistenza morbida e vellutata, aggiungendo olio a filo, poco per volta, finchè serve.

Prepariamo le uova una per volta. Quando l’acqua è pronta, sgusciamo l’uovo su un piattino, con una frusta ruotiamo delicatamente l’acqua calda creando un vortice, nel quale facciamo scivolare l’uovo dal piattino, avvicinandolo più possibile. Facciamo cuocere per 3 minuti, preleviamo l’uovo con un mestolo forato e adagiamolo su un piatto. Procediamo allo stesso modo con le altre uova.

Distribuiamo il gazpacho verde nei piatti, adagiamo sopra l’uovo in camicia, condiamo con un filo d’olio, sale e pepe, e serviamo, accompagnato con crostini di pane.

Per avitare che le uova man mano diventino fredde, possiamo mettere sul fuoco due pentole con l’acqua, così da dimezzare i tempi di preparazione delle uova.

Articolo precedente4 rimedi naturali contro le gambe pesanti e stanche
Articolo successivoMilano Fashion Week è SUPER!
Appassionata di scrittura, ma soprattutto di cucina, quella semplice, sentimentale e sincera fatta di segreti tramandati e condivisi, di storie legate alla tradizione e alla famiglia. Spesso salutare ma, che ci volete fare, mangiare è un gran piacere, per cui è anche saporita e succulenta. E’ anche fatta di sogni, di sapori vicini e lontani, per contaminare, sperimentare e scoprire gusti e profumi nuovi. La mia ispirazione viene dai libri, dal web, dal mercato, e dalle persone, con le quali mi piace condividere la tavola. Perché condividere è l'aspetto più bello della cucina.