CONDIVIDI

Una cucina senza uova è davvero impensabile. Sicuramente è uno degli ingredienti sempre presenti nel nostro frigorifero perché è indispensabile in moltissime ricette della cucina tradizionale. Infatti non solo le uova vengono cucinate come secondi piatti, ma svolgono diverse funzioni. Hanno proprietà emulsionanti, quindi legano i grassi, indispensabili per salse quali la maionese. Sono un colorante naturale che rende il cibo invitante: proviamo ad immaginare una crema o un pan di spagna senza uova! Ma, ancora più importante, sono un ottimo legante, cioè tengono insieme impasti, vedi dolci o polpettoni.

Quindi come possiamo fare se per necessità di salute o per scelta alimentare dobbiamo cucinare senza uova? Ci sono delle soluzioni, ovviamente, che possono anche essere utilizzate da chi vuole semplicemente variare i nutrienti nella propria dieta. Io, ad esempio, non mi stanco mai di provare cose nuove. Inoltre, non mi dite che non vi è mai capitato di aver bisogno delle uova e non avere voglia di uscire a comprarle!

Per addensare una salsa oppure legare degli ingredienti, possiamo utilizzare le farine di legumi. Queste infatti, a contatto con i liquidi, si “gonfiano” e si legano bene agli altri elementi. La più comune e usata è la farina di ceci, ma ottima anche la farina di carrube o di lupini, soprattutto per impasti con farine senza glutine. Se invece vogliamo preparare frittatine o polpette, possiamo divertirci a provare vari abbinamenti. Magari la farina di fave per una frittata con le verdure. Oppure la farina di piselli per le polpette di pesce.

E se vogliamo preparare un dolce senza uova? Niente paura, ci sono vari metodi. Quello più semplice è usare la frutta matura, come mele e banane. Basti pensare al banana bread. Diversamente, possiamo usare i semi per realizzare il cosiddetto flax egg. Alcuni semi infatti a contatto con l’acqua sviluppano una sostanza gelatinosa che riesce perfettamente a svolgere la funzione legante delle uova. Per cui cerchiamo di avere sempre in dispensa semi di lino e i semi di chia, che fanno un sacco bene e inoltre ci possiamo fare un uovo!

1 uovo è uguale a:

  • 1 cucchiaio di semi di chia
  • 2 ½ cucchiai di acqua

1 uovo è uguale a :

  • 1 cucchiaio di semi di lino
  • 3 cucchiai di acqua

In entrambi i casi, fare riposare circa 15/20 minuti, vedremo l’acqua cambiare consistenza e diventare gelatinosa. Se li usiamo per i dolci, possiamo anche tritare i semi di lino, più visibili, senza cambiare la quantità di acqua. Per ricette vegane come polpette o burger di verdure possiamo anche lasciarli interi, saranno una piacevole nota croccante. Curiose di provare? Fatemi sapere come va, o se avete altre idee per ricette senza uova!