CONDIVIDI

L’ortica è una pianta spontanea che si riconosce per la sua caratteristica peluria pungente presente sulle foglie, dalla consistenza spessa e ruvida. E’ ricca di principi nutritivi, di sostanze astringenti e tonificanti, ed un elevate potere depurante. E’ la pianta ideale per il trattamento dell’artrite, in quanto i suoi principi attivi alleviano il dolore e rafforzano le ossa. Il consiglio è preparare un decotto di ortica e berne una o due tazze al giorno per un mese, per favorire l’eliminazione dell’acido urico che causa i dolori.

L’ortica, grazie alle sue proprietà depuranti, è un ottimo alleato in caso di disturbi intestinali, migliora la digestione e stimola la diuresi. Perfetta dunque per chi soffre di cattiva circolazione e ha problemi di ritenzione idrica. Prepariamo una tisana all’ortica, due tazze d’acqua per ogni tazza di foglie, facendola bollire per qualche minuto. Filtriamo e beviamo, anche fredda: drena, tonifica i vasi e rinvigorisce il sistema immunitario.

Possiamo aggiungere l’ortica anche a zuppe e minestre. In questi casi, scegliamo le foglie più tenere, e dopo averle lavate e asciugate le aggiungiamo alle nostre ricette verso la fine, facendole poi cuocere pochi minuti. Oltre ad apportare ferro, calcio e magnesio, aggiungeremo una dose di fibre, importante per prevenire i disturbi gastrointestinali. Se vogliamo preparare un risotto, possiamo anche aggiungere altre piante depuranti come carciofi e cicoria. Aggiungiamo un formaggio delicato come il caprino, per dare al piatto un pò di cremosità e bilanciare il lieve gusto amarognolo di queste piante.

Articolo precedenteMousse allo yogurt e macedonia
Articolo successivoCome prolungare la tintarella in poche semplici mosse
“La lettura è il viaggio di chi non può prendere un treno” (Francis de Croisset). Questa è la frase che più mi rappresenta, che riesce ad esprimere appieno la mia passione per la lettura e per i libri come oggetto di cultura capace di conservarsi per sempre. Mamma e donna, scrittrice nei ritagli di tempo, attratta dal mondo della moda. Qualcuno mi definisce un'esteta ma io semplicemente: "passionale" con un amore innato verso la bellezza e soprattutto del mondo del benessere e delle regole per uno stile di vita sano e rispettoso dell’ambiente.