CONDIVIDI

Un guscio friabile nasconde il cuore del pasticciotto, morbida crema leggermente profumata di limone. Un contrasto irresistibile ad ogni morso.

Il pasticciotto leccese è un dolce tipico della provincia pugliese, buonissimo e semplice allo stesso tempo. La sua forma ovale è tipica e riconoscibile, il suo gusto irresistibile.

Friabile fuori, col suo guscio di pasta frolla, e morbido all’interno, grazie al ripieno di crema.

La scorsa estate siamo stati da nostri amici nel leccese, per trascorrere insieme il ferragosto, e loro al mattino a colazione ci hanno fatto trovare i pasticciotti.

Ovviamente mi hanno conquistata all’istante! Avevo voglia di provare a rifarli a casa ma ho sempre rimandato. Presa da un sentimento di nostalgia verso gli amici e le vacanze, mi sono decisa e messa alla prova.

Questa è la mia versione, con le mie ricette di pasta frolla e crema pasticcera. Come tutte le cose tipiche legate ad un territorio, solo i leccesi conoscono sfumature e segreti del pasticciotto.

Quindi vi consiglio di provare anche voi a farli a casa, ma anche di andare ad assaggiarli sul posto, il loro gusto sarà ricompensa del viaggio!

Ingredienti:

per la pasta frolla:

  • 250gr farina 00
  • 100gr di zucchero
  • 125gr di burro
  • 1 uovo
  • 1 pizzico di sale

per la crema pasticcera:

  • 500ml di latte
  • 50gr di amido di mais
  • 100gr di zucchero
  • 4 tuorli
  • scorza di limone non trattato

Procedimento:

Preparate la crema pasticcera, che dovrà essere completamente fredda. Mettete a scaldare il latte con la scorza del limone. Intanto lavorate i tuorli con lo zucchero, aggiungete poi l’amido di mais. Se serve, aggiungete un cucchiaio di latte per unire gli ingredienti.

Togliete la scorza di limone e versate il latte tiepido sul composto di uova, mescolando con una frusta per evitare la formazione di grumi.

Rimettete su fuoco dolce e fate addensare la crema, continuando a mescolare. Fate raffreddare, coperto da pellicola a contatto, così non si forma la crosticina.

Preparate la frolla. Unite farina, zucchero, sale e burro e, impastando velocemente, per ultimo l’uovo. Formate un panetto, avvolgete in pellicola e mettete in frigo almeno per trenta minuti.

Accendete il forno a 180 gradi. Stendete la frolla dello spessore di pochi millimetri e rivestite i vostri stampi per i pasticciotti. Tagliate l’impasto in eccesso, fate qualche buchetto sul fondo, riempite con la crema.

Coprite con altra frolla stesa, premendo sui bordi dello stampo per sigillare bene.

Articolo precedentePrendersi cura del viso anche durante l’estate
Articolo successivoMantenersi in forma con l’aiuto delle uova
Appassionata di scrittura, ma soprattutto di cucina, quella semplice, sentimentale e sincera fatta di segreti tramandati e condivisi, di storie legate alla tradizione e alla famiglia. Spesso salutare ma, che ci volete fare, mangiare è un gran piacere, per cui è anche saporita e succulenta. E’ anche fatta di sogni, di sapori vicini e lontani, per contaminare, sperimentare e scoprire gusti e profumi nuovi. La mia ispirazione viene dai libri, dal web, dal mercato, e dalle persone, con le quali mi piace condividere la tavola. Perché condividere è l'aspetto più bello della cucina.