CONDIVIDI

Che siano al pomodoro oppure alle verdure, gli gnocchi di patate sono irresistibili, accolgono ogni tipo di condimento che si rivela ad ogni boccone.

Non so voi, ma io adoro gli gnocchi di patate. Sono perfetti soprattutto per il sugo semplice, con la loro consistenza ne assorbono bene il sapore. Nelle giornate più fredde sono deliziosi ripassati in forno, con l’aggiunta della mozzarella e un pò di formaggio, ben gratinati. Mentre con l’arrivo della bella stagione, li adoro con il pesto, che sia classico di basilico, oppure di erbette o di zucchine.

Insomma, sono sempre buoni, in qualunque stagione. Gli gnocchi di patate sono, tra i tipi di pasta fatti in casa, tra i miei preferiti. Non li amo troppo morbidi, ma un pò tenaci, e per questo uso anche la farina di semola rimacinata. Sicuramente ognuno ha la sua ricetta per gli gnocchi, e chissà quante varianti si tramandano in famiglia! Questa che condivido con voi è la ricetta della mia mamma, ditemi se vi piace!

Ingredienti: per 4 persone

  • 500gr di patate
  • 150gr di farina di semola rimacinata di grano duro
  • 50gr di farina00
  • sale, noce moscata

Procedimento:

Lessate le patate con la buccia, mettendole in una pentola con acqua fredda. Appena pronte scolatele, lasciate intiepidire, sbucciatele e passatele nello schiacciapatate. Insaporite con un pizzico di sale e della noce moscata. Fate raffreddare completamente.

Unite la farina e impastate, fino ad ottenere una consistenza soda ed elastica, non appiccicosa. Fate riposare almeno trenta minuti l’impasto in frigo, avvolto da pellicola per alimenti.

Tolto l’impasto dalla pellicola, staccate piccole porzioni, fate dei cilindri del diametro di circa un dito e tagliateli in pezzi da circa due centimentri. Per formare gli gnocchi potete usare una forchetta, premendo l’impasto sui rebbi, oppure un classico rigagnocchi.

Io uso il retro della grattugia, come mi ha insegnato mia madre, mi piace l’aspetto a bolle che assumono gli gnocchi. Lasciateli asciugare prima di procedere alla cottura.