CONDIVIDI

Piccole drupe rosse note come frutto della longevità, le bacche di goji sono alleate di salute e bellezza.

Le bacche di goji sono ormai molto diffuse tra gli amanti della vita salutare attenti all’alimentazione, ma è difficile non notarli, in quanto ormai si trovano ovunque. Che sia in forma di estratto oppure essiccate, le bacche di goji si trovano sia da sole che come ingredienti di alimenti come barrette, muesli e granole. Questo perchè sono un prezioso concentrato di preziosi nutrienti. 

Vediamo nello specifico quali sono le proprietà che contengono da cui possiamo trarre benefici per il nostro benessere quotidiano. Innanzitutto antiossidanti: sappiamo quanto queste sostanze contrastino l’azione dei radicali liberi. Il potere antiossidante delle bacche è impiegato anche nella cosmesi naturale, in creme di bellezza e antirughe. Sotto forma di integratori o essiccate nell’alimentazione, sono utili per prevenire il precoce invecchiamento cellulare e favorire una buona circolazione sanguigna.

Sono antinfiammatorie, rafforzano il sistema immunitario, stimolano il metabolismo e aiutano nella prevenzione del colesterolo. Le bacche di goji sono un’importante fonte di aminoacidi, vitamine e sali minerali, quindi sono energetiche e nutrienti. La presenza di fibre favorisce la buona salute dell’intestino. Migliorano il tono muscolare, la funzionalità visiva e la concentrazione. Riequilibrano il sonno e combattono stress e stanchezza.

Se le bacche di goji si acquistano essiccate, è bene fare molta attenzione alla qualità. Sono molto delicate, per cui vanno trattate con attenzione. Devono essere confezionate nel modo giusto, in confezioni non trasparenti e non di plastica, per evitare la formazione di muffe o comunque il disperdersi di tutte le proprietà nutritive di queste preziose bacche. 

Per quanto riguarda la quantità, l’ideale sarebbe circa 20 g al giorno di frutti essiccati, da assumere come snack o aggiunto a yogurt o insalate. Non ci sono particolari controindicazioni, tranne il fatto che appartengono alla famiglia delle solanacee, da evitare allora in caso di allergia. In ogni caso, se in cura con farmaci o in particolari condizioni di salute, chiedere sempre il consiglio del medico prima di farne uso.