CONDIVIDI

Anche se le giornate diventano più fresche e gradevoli, stanchezza, spossatezza, mancanza di energia si fanno sentire più che mai. Questo perchè ad ogni cambio di stagione il nostro organismo deve abituarsi al cambiamento. Cosa che comporta ovviamente un maggior dispendio di energia. Non solo, ma le temperature più frizzanti ci fanno tornare anche un certo appetito.

Infatti, se in estate col caldo l’appetito ne risente, o comunque è facile bloccare la fame con stuzzichini salutari e freschi, con l’autunno le cose si complicano. Non possiamo negare che torna quella voglia di cibo confortevole, caldo e rassicurante, che spesso si traduce in grasso e calorie. Come possiamo fare? Come aiutare il nostro organismo ad acquisire energia e smorzare il senso di fame?

Un aiuto ci viene dalla natura con il polline d’api, un superfood dalle qualità molto apprezzate. E’ costituito dalle cellule riproduttive maschili dei fiori, lavorato dalle api con del nettare per formare granelli dorati che saranno alimento delle giovani api. Un processo tutto naturale per costituire un concentrato di nutrienti e principi attivi, un integratore di vitamine, minerali e aminoacidi anti adipe.

Questi ultimi, immediatamente assimilabili, sostengono il metabolismo e l’attività muscolare. In generale, i principi contenuti nel polline sono depurativi del fegato, aiutano a trasformare il cibo in energia, contrastando la stanchezza. Tra i minerali presenti, potassio, sostegno per la buona circolazione, e ferro, che contribuisce al corretto funzionamento metabolico.

Per apprezzare i benefici del polline, possiamo assumerlo per un mese ogni mattino a digiuno, aspettando poi circa mezz’ora prima di fare colazione. Evitiamo di scioglierlo in bevande calde, altrimenti diminuiscono i benefici. Possiamo aggiungerlo a frullati o yogurt. Importante scegliere il polline di origine biologica e di produzione italiana, lo troviamo nei negozi specializzati in alimentazione naturale.

I benefici che possiamo trarre da questa regolare assunzione sono molteplici, innanzitutto più carica e energia. Inoltre il polline sostiene il metabolismo, riduce il senso di fame e non fa accumulare adipe. Libera l’organismo dalle tossine, favorendo la buona salute dell’intestino. Sgonfia la pancia, contrastando le fermentazioni, e riduce la ritenzione. Stimola le funzioni della tiroide, è un antinfiammatorio naturale, combatte l’insonnia e riduce stress e nervosismo.

Essendo un prodotto naturale non presenta controindicazioni, fatta eccezione per una eventuale allergia. Sconsigliato per le donne in gravidanza o durante l’allattamento. In ogni caso, consigliamo di chiedere sempre il parere del proprio medico.

Articolo precedenteMeringhe ai frutti di bosco
Articolo successivoGwyneth Paltrow compie 47 anni! 10 curiosità sulla sua vita
Appassionata di scrittura, ma soprattutto di cucina, quella semplice, sentimentale e sincera fatta di segreti tramandati e condivisi, di storie legate alla tradizione e alla famiglia. Spesso salutare ma, che ci volete fare, mangiare è un gran piacere, per cui è anche saporita e succulenta. E’ anche fatta di sogni, di sapori vicini e lontani, per contaminare, sperimentare e scoprire gusti e profumi nuovi. La mia ispirazione viene dai libri, dal web, dal mercato, e dalle persone, con le quali mi piace condividere la tavola. Perché condividere è l'aspetto più bello della cucina.