CONDIVIDI

Molte di noi utilizzano la ceretta come metodo di depilazione, in quanto gli effetti sono più duraturi. Ma questa ha purtroppo la fastidiosa conseguenza di lasciare rossori diffusi. Infatti, indipendentemente dalla zona del corpo trattata, la pelle reagisce con rossori e chiazze, che spesso, a seconda della sensibilità, tendono a persistere a lungo. 

La causa del rossore dopo la ceretta non è solo una. Può essere una cera troppo calda, può succedere soprattutto se si fa in casa. oppure uno strappo troppo energico su una pelle troppo delicata. In ogni caso, con questo metodo la pelle subisce un vero e proprio trauma. L’intensità della reazione varia a seconda della sensibilità di ciascuno, ma ci sono dei rimedi, anche casalinghi, a cui possiamo ricorrere per alleviare questi fastidi.

Il consiglio è ovviamente di ricorrere a rimedi naturali, indicati per gli arrossamenti cutanei. Un valido aiuto è la pasta di ossido di zinco, solitamente usata per le irritazioni da pannolino nei neonati proprio per le sue elevate proprietà lenitive. Applicata dopo la depilazione avrà lo stesso effetto sulla nostra pelle, di lenire e curare il rossore.

Per pelli o zone sensibili un altro rimedio è l’acqua termale, da usare più volte al giorno, solitamente lenitiva e antirossore. Tra gli oli sono indicati l’olio di mandorle dolci, oppure il tea tree oil, che è anche un potente antinfiammatorio.

Per rimediare ai fastidiosi rossori possiamo anche ricorrere a rimedi naturali fatti in casa, come per esempio la camomilla, da passare sulla pelle con un batuffolo di cotone imbevuto. Anche l’olio di oliva ha proprietà lenitive, oltre che molto idratanti. Un sistema efficace è anche quello di eseguire i giusti trattamenti prima della depilazione.

Per ottenere migliori risultati col minor danno possibile, il consiglio è di eseguire uno scrub corpo qualche giorno prima della depilazione con la ceretta. Questo eviterà la formazione dei peli incarniti. E di mantenere la pelle sempre molto idratata, ogni giorno, così che la cera si attacchi solo ai peli, e lo strappo non danneggerà la pelle.

Articolo precedenteMuffin all’arancia
Articolo successivoMeghan Markle, svela il soprannome del figlio Archie
Appassionata di scrittura, ma soprattutto di cucina, quella semplice, sentimentale e sincera fatta di segreti tramandati e condivisi, di storie legate alla tradizione e alla famiglia. Spesso salutare ma, che ci volete fare, mangiare è un gran piacere, per cui è anche saporita e succulenta. E’ anche fatta di sogni, di sapori vicini e lontani, per contaminare, sperimentare e scoprire gusti e profumi nuovi. La mia ispirazione viene dai libri, dal web, dal mercato, e dalle persone, con le quali mi piace condividere la tavola. Perché condividere è l'aspetto più bello della cucina.