CONDIVIDI

Avere i capelli crespi e indomabili solitamente è un problema che riguarda soprattutto le donne che hanno i capelli ricci, ma non solo. Eliminare quel fastidioso effetto crespo è possibile con la tecnica del co-washing.

Il termine deriva da conditioner washing, ovvero lavare senza shampoo, ma solo con il balsamo. Possibile avere una chioma pulita e in ordine solo con il balsamo?

Sembra proprio di si, vediamo come.

L’uso di detergenti aggressivi, come può essere lo shampoo, danneggia  a lungo andare sia i capelli, che diventano porosi e si sporcano più in fretta, che la cute. Per questo il co-washing prevede di lavare i capelli solo col balsamo, meglio se naturale o comunque senza siliconi.

Ad ogni lavaggio al balsamo va aggiunto un cucchiaio di zucchero di canna, ottenendo una sorta di emulsione con cui massaggiare sia cute che capelli, su tutta la lunghezza.

Il vantaggio è che questa emulsione non contiene sostanze schiumogene che irritano la cute e aggrediscono il capello. Il risultato sarà una chioma senza l’effetto crespo, capelli soffici e facili da pettinare, puliti più a lungo.

E’ soprattutto indicato a chi ha la cute grassa o i capelli sottili e fragili che tendono a spezzarsi. Ci sono in commercio prodotti già pronti per la tecnica del co-washing, ma possiamo anche realizzarlo tranquillamente in casa, in modo naturale.

Partiamo dalla scelta del balsamo, che deve essere più naturale possibile e adatto al nostro capello, in base al quale va scelto anche l’ingrediente naturale da aggiungere.

In caso di capelli grassi, per esempio, aggiungiamo all’emulsione base un cucchiaio di bicarbonato di sodio, per capelli puliti e sgrassati e una cute morbida e idratata. In alternativa, aggiungiamo il succo di mezzo limone o un cucchiaio di aceto di mele.

Per chi invece avesse capelli secchi, fragili, spenti, può aggiungere alla ricetta di base un cucchiaino di miele, uno di aloe vera e uno di olio di karitè.

Massaggiare e far agire su cute e capelli per 5 minuti, per poi lavare accuratamente. Se avete forme di prurito o problematiche particolari, il consiglio è di rivolgersi ad un esperto.