CONDIVIDI

Condividendo la convinzione che il futuro è loro da progettare, i giovani si sentono autorizzati a creare un cambiamento.

Dimostrando speranza e creatività, stanno fondendo una narrazione informata con campagne ludiche e inclusive per trasmettere il loro messaggio.

Riconoscendo il ruolo dell’arte, stanno usando la visualizzazione e la sperimentazione per facilitare le conversazioni sui problemi del mondo e nella progettazione di soluzioni.

Vibrant Rebellion, una nuova tendenza del design per l’Autunno / Inverno 20/21 evidenziata da Franklin Till in VIEWPOINT COLOR – 06, RISE UP, evidenzia come una direzione progettuale frenetica, espressiva combina come menti brillanti in una ribellione ottimistica.

Questa campagna provocatoria e positiva di colori, motivi e grafica è guidata dalla rivolta di una generazione di attivisti determinata a riprendere la proprietà del futuro.

Rappresenta un manifesto per l’attivismo, una licenza per l’auto-espressione e un approccio energico alla sostenibilità.

La palette che ne fuoriesce?

[adsense]

Eccola, secondo Pantone: Rosin, Poppy Red,Hot Pink, Marine Green, Maize, Amparo Blue, Lavender Aura!

Comunicazione grafica, moda e prodotti sono impreziositi da narrazioni ricche che danno alla retorica attivista una voce visiva vibrante.

Moda, arredamento e interni sono decorati indiscriminatamente con una frenesia di pigmenti, motivi e trame per mezzo di frange, annodatura, stampa a spruzzo e sovrastampa.

Tavolozze multicolori forti e vibranti si basano su abbinamenti energetici complementari, da un giallo citrico e blu cobalto, fucsia saturo e verde bosco a un rosso papavero e verde acqua.

Una pallette tutta da scoprire sul sito ufficiale Pantone.

Articolo precedenteAngelina Jolie in Versace per la premiere di Maleficent 2
Articolo successivoMai più capelli crespi con il co-washing
“La lettura è il viaggio di chi non può prendere un treno” (Francis de Croisset). Questa è la frase che più mi rappresenta, che riesce ad esprimere appieno la mia passione per la lettura e per i libri come oggetto di cultura capace di conservarsi per sempre. Mamma e donna, scrittrice nei ritagli di tempo, attratta dal mondo della moda. Qualcuno mi definisce un'esteta ma io semplicemente: "passionale" con un amore innato verso la bellezza e soprattutto del mondo del benessere e delle regole per uno stile di vita sano e rispettoso dell’ambiente.