CONDIVIDI

I funghi gallinacci sono caratteristici di questa stagione, per cui è possibile trovarli freschi sul banco del mercato. Detti anche finferli, sono molto apprezzati, adatti anche ad essere conservati, e buonissimi anche da soli. Si possono preparare davvero in tanti modi diversi. Vediamo insieme qualche ricetta semplice e veloce, per esaltare al meglio il sapore di questi funghi. Inoltre, abbiamo scelto delle ricette che prevedano l’uso di prodotti di stagione, così da avere piatti dal dolce sapore autunnale.

[adsense]

Finferli e patate. Puliamo bene i funghi eliminando il terriccio, senza metterli in acqua. Sbollentiamo un paio di patate sbucciate in acqua salata, finché sono tenere. Prepariamo un soffritto con due spicchi di aglio, uniamo le patate tagliate a spicchi e i funghi. Regoliamo di sale e facciamo cuocere con il coperchio. Regolare di sale e a fine cottura aggiungere prezzemolo tritato.

Finferli e zucca. Puliamo una fetta di zucca e tagliamola a pezzetti regolari. In una padella facciamo soffriggere mezza cipolla tritata e aggiungiamo la zucca. Facciamo cuocere per circa 15 minuti, dipende dalla zucca e dalla dimensione dei pezzetti. Aggiungiamo i finferli, regoliamo di sale e terminiamo la cottura.

Risotto ai finferli. Dopo aver pulito i funghi, li trifoliamo in padella. Nel frattempo prepariamo il brodo vegetale per il risotto. A parte, prepariamo un soffritto di scalogno, aggiungiamo il riso e facciamo tostare qualche minuto, sfumando con vino bianco. Quando è evaporato completamente aggiungiamo il brodo, un mestolo per volta. Al termine della cottura aggiungiamo i funghi, mescoliamo e fuori dal fuoco facciamo mantecare con una noce di burro e due cucchiai di parmigiano.

Gratin di finferli. Dopo aver pulito i funghi, li sbollentiamo in acqua bollente salata per circa 3 minuti. Li scoliamo e mettiamo in una pirofila unta di burro. Prepariamo una besciamella oppure la compriamo già pronta, e la distribuiamo sui funghi. Spolveriamo generosamente di formaggio e inforniamo per far gratinare. Se gradite, macinate pepe nero prima di servire.

Polenta ai finferli. Puliamo i funghi e trifoliamoli in padella. Nel frattempo, prepariamo la polenta, con la farina che preferite, sarà comunque buonissima. Quando è pronta, mescoliamo i gallinacci cotti e mescoliamo delicatamente. Versiamo in una teglia rivestita di carta forno, della misura adatta ad avere uno spessore di circa 2 centimetri. Facciamo raffreddare completamente, poi tagliamo a quadrotti. Ottimo come aperitivo oppure un antipasto.

Vi piacciono queste ricette? Considerate che ci sono tanti altri modi in cui gustare questi funghi, magari anche a completare una vellutata di zucca e latte di cocco. Avrete visto che vanno dall’antipasto al contorno, quindi c’è da sbizzarrirsi. Se anche voi avete qualche idea, non esitate a farci sapere!

[adsense2]