CONDIVIDI

Non so voi, ma per quanto mi riguarda tutto quello che passa nel forno per croccanti dorature acquista un magico potere. Un piatto semplice e veloce da preparare come questi funghi gratinati diventa una delizia per il palato. Per questo mi gioco questa carta ogni volta che devo preparare qualche piatto a base di verdure, che a casa mia sono sempre guardati con sospetto.

E’ vero che non mi sono affatto risparmiata sul ripieno, dato che la pancetta di suo ha già un elevato potere convincente. Quasi come se, ad un certo punto, fosse l’unico ingrediente. Ma è anche vero che bisogna cercare spesso validi espedienti per un secondo invitante. Sia per evitare di essere ripetitivi in cucina, sia per invogliare al consumo di verdure.

Per fare questi funghi gratinati scegliete una varietà di fungo dal cappello largo, come i portobello o i pleurotus, ma anche il classico champignon va più che bene. Magari scegliete una qualità un pò più grande, per accogliere più ripieno. Il procedimento non cambia assolutamente. Poi fatemi sapere come gli avete preparati.

[adsense]

Ingredienti:

  • 8 funghi portobello (o altra varietà)
  • 100 g di pancetta affumicata
  • 100 g di scamorza
  • basilico e/o prezzemolo
  • sale, olio evo q.b.

Procedimento:

Puliamo bene i funghi, eliminando il terriccio con un panno umido. Separiamo i gambi e tritiamoli finemente.

Mettiamoli in padella con un filo d’olio, li rosoliamo per qualche minuto, e aggiungiamo la pancetta tagliata a listarelle. Facciamo cuocere tutto per circa 3/4 minuti, spegniamo e mettiamo da parte.

Tagliamo la scamorza a dadini piccoli. Volendo possiamo anche usare una grattugia a fori grossi, un metodo più rapido.

Accendiamo il forno a circa 200 gradi. Prepariamo un a teglia con carta forno e posizioniamo i cappelli dei funghi a testa in giù.

Li riempiamo con gli ingredienti preparati, coprendo generosamente con la scamorza. Inforniamo per circa 15/20 minuti, fino a quando la scamorza non si è sciolta e rosolata.

[adsense2]