CONDIVIDI

Per quanto forse siano poco usate, ho avuto la fortuna di apprezzare le patate dolci sin da bambina. Mia madre infatti le preparava fritte, tagliate spesse, una vera delizia, dolci e saporite. Sono originarie delle zone tropicali ma coltivate da tempo anche in Italia. Le patate dolci si distinguono anche per il colore della loro buccia, che va dal viola all’arancione.

La polpa invece va dal giallo all’arancio, e sono conosciute anche come patate americane o batate. Hanno diverse proprietà, soprattutto sono molto ricche di fibre, quindi aiutano a rallentare l’assorbimento di zuccheri nel sangue. Ma la presenza delle fibre le rende utili anche per contrastare la stipsi.

[adsense]

Sono ricche di minerali preziosi per la salute come il calcio, il manganese, il potassio, il fosforo, e anche di vitamine. In particolare, la vitamina A, di cui è ricca la buccia, che è opportuno quindi non eliminare. E’ sufficiente lavarle molto bene, magari con uno spazzolino. Altro potere antiossidante è dato dai carotenoidi, di cui le patate dolci sono ricche.

Un altro aspetto da non sottovalutare è il fatto che hanno un basso indice glicemico. Le patate dolci non hanno molte calorie, quindi sono adatte a chi è attento alla linea. Inoltre, sono davvero buone, una specie di incrocio tra una patata e una zucca, e facili da impiegare in cucina nelle vostre ricette.

Articolo precedenteCrema di zucca e castagne alle nocciole
Articolo successivoFunghi ripieni di peperoni e caciocavallo
Appassionata di scrittura, ma soprattutto di cucina, quella semplice, sentimentale e sincera fatta di segreti tramandati e condivisi, di storie legate alla tradizione e alla famiglia. Spesso salutare ma, che ci volete fare, mangiare è un gran piacere, per cui è anche saporita e succulenta. E’ anche fatta di sogni, di sapori vicini e lontani, per contaminare, sperimentare e scoprire gusti e profumi nuovi. La mia ispirazione viene dai libri, dal web, dal mercato, e dalle persone, con le quali mi piace condividere la tavola. Perché condividere è l'aspetto più bello della cucina.