Cavolfiore “filante” e scalogni croccanti

Questa ricetta vince tutti i pregiudizi a proposito delle verdure e dei contorni che, secondo la maggioranza, sono sempre light. Ammetto senza timore che questo contorno non è affatto leggero, anzi, è ricco e gustoso, ma ogni tanto ci vuole! Qualche volta una super coccola col cibo è necessaria, specie dopo una giornata intensa e pesante. Infatti, in qualcosa di peccaminoso trovo sempre un grande conforto, e la maggior parte delle volte non si tratta di qualcosa di dolce, anzi! E poi questa ricetta si prepara in poco tempo, è facile e sono sicura che possa piacere anche ai più scettici. Provare per credere!

Ingredienti:

  • 1 cavolfiore bianco
  • 1 scamorza
  • 100 ml di latte
  • 2 scalogni
  • noce moscata, sale, olio evo q.b.

[adsense]

Procedimento:

Puliamo il cavolfiore, eliminando il torsolo e le foglie. Teniamo gli scarti dei cavoli per altre preparazioni. Dividiamolo in cimette piccole, e laviamo bene.

Mettiamo a cuocere le cimette in una capace pentola con acqua salata in ebollizione, finché diventa tenero. Così tagliati saranno sufficienti circa 10/15 minuti.

Nel frattempo, tagliamo gli scalogni finemente e friggiamoli in poco olio extravergine di oliva, finché diventano croccanti. Scoliamo su carta da cucina per tamponare l’unto in eccesso.

Scaldiamo una padella con due cucchiai di olio evo e aggiungiamo il cavolfiore, che avremo scolato una volta cotto.

Uniamo la scamorza, passata con una grattugia a fori grandi, una grattata di noce moscata e il latte, e mescoliamo fino a quando non si scioglie la scamorza.

Serviamo il cavolfiore filante con gli scalogni croccanti e, se vi piace, qualche filo di erba cipollina.