Ecco la Dieta del brodo della Dott.ssa Kellyann: perdi 6 kg in 21 giorni e combatti cancro e obesità

Elaborata dalla Dottoressa Kellyann Petrucci, medico naturopata, autrice del libro La Dieta del Brodo, questa dieta è un regime alimentare che promette di sgonfiare la pancia e far perdere fino a 6kg in soli 21 giorni.

Questo schema alimentare si basa sul consumo di brodo di ossa, ricco di nutrienti che favoriscono il drenaggio dei liquidi in eccesso, l’attività intestinale, lo smaltimento dei grassi e la prevenzione dei processi infiammatori che coinvolgono spesso l’organismo ed ha come obiettivo la lotta ai processi infiammatori, problematiche principali cause di patologie come diabete, obesità, cancro e varie patologie cardiovascolari.

[adsense]

Quello che ci è piaciuto molto della dieta del brodo della Dottoressa Kellyann è lo schema del digiuno intermittente ovvero lo schema alimentare che invita all’approccio 5:2, ovvero cinque giorni di alimentazione normale e i restanti due fatti di restrizioni caloriche.

Quando si sceglie di seguire la dieta del brodo è fondamentale eliminare i dolcificanti artificiali, il latte e i suoi derivati, i legumi, le patate, le bevande alcoliche, le carni lavorate, lo zucchero bianco, i cibi contenenti mais, la soia, il miele, lo sciroppo d’acero, la marmellata e le confetture in generale.

Il brodo utile per la dieta è facilmente preparabile a casa e come lo stesso libro ci spiega, il brodo può essere di manzo, di tacchino, di pollo o brodo con ossa di pesce.

La dieta del brodo è molto seguita soprattutto tra le star di Holliwood come Salma Hayek e Gwyneth Paltrow che hanno dichiarato di seguire questa dieta con ottimi risultati.

Quando si sceglie di seguire un regime alimentare 5:2 che si basa sul brodo, si raccomanda di non scegliere due giorni consecutivi di restrizione calorica.

Sempre nei due giorni di restrizione calorica, la Dottoressa Kellyann Petrucci consiglia di bere 6 tazze di brodo e tutte le sere alle 19.00 è possibile fare uno spuntino a base di proteine, verdure e lipidi o in alternativa, una fetta di salmone affumicato accompagnata da un’insalata condita con olio extra vergine d’oliva.

Ecco un tipico menu giornaliero, da seguire durante i cinque giorni:

Colazione: pancake con i frutti di bosco.
Pranzo: una fetta di tacchino con contorno di insalata mista.
Cena: un piatto a base di carne o in alternativa dei gamberi.

[adsense2]

Ogni dieta dev’essere sempre condivisa con il proprio medico curante o specialista e mai intrapresa autonomanente, perchè solo loro che vi sapranno raccomandare al meglio sulla base delle vostre esigenze metaboliche.