Un contorno goloso? Patate e broccoli filanti…

A volte le verdure sono difficili da portare in tavola, soprattutto quando non sono particolarmente graditi. E’ il caso dei broccoli, non sempre amati, eppure così salutari da doverli inserire più di frequente nella nostra alimentazione. Con questa ricetta, nessuno saprà dire di no ad una bella porzione. Inoltre, può essere tranquillamente una bella cena gustosa. In ogni occasione farete un figurone.

[adsense]

Ingredienti:

  • 2 broccoli verdi
  • 800 g circa di patate
  • 1 cipolla rossa
  • formaggio grattugiato q.b.
  • sale, pepe q.b.

per la besciamella:

  • 50 g di farina bianca
  • 50 g di burro
  • 1/2 litro di latte
  • noce moscata
  • sale, pepe q.b.

Procedimento:

Mettiamo a bollire le patate con la buccia per 20-30 minuti, devono intenerirsi ma al centro essere ancora sode. Scoliamo e lasciamo intiepidire. Poi le puliamo e tagliamo a fettine spesse.

Dividiamo le cime del broccolo, le laviamo e sbollentiamo in acqua salata, per circa 10 minuti. Scoliamo e mettiamo da parte da parte.

Nel frattempo che si cuociono le verdure prepariamo la besciamella. Facciamo sciogliere il burro in una casseruola, uniamo la farina, mescolando, e dopo qualche minuto il latte freddo.

Mescoliamo con la frusta di tanto in tanto, stando attenti che non attacchi sul fondo. Quando inizia il bollore, abbassiamo la fiamma e facciamo cuocere per circa 10 minuti, fino alla consistenza desiderata. Regolare di sale, pepe e noce moscata.

[adsense2]

Prepariamo la teglia di broccoli e patate iniziando con un leggero strato di besciamella sul fondo, poi uno strato di patate, uno di broccoli, qualche pezzetto di cipolla rossa, un po’ di besciamella e formaggio grattugiato. Proseguiamo fino a terminare gli ingredienti, chiudiamo con besciamella, cipolla rossa e abbondante formaggio.

Mettiamo a cuocere in forno già caldo a 200 gradi per circa 30 minuti. Se vi piace la superficie croccante, negli ultimi minuti accendete il grill. Serviamo ben calda.

Previous articleCome mi vesto per la festa di fine anno?
Next articleI pericoli di una cattiva conservazione del make up
Appassionata di scrittura, ma soprattutto di cucina, quella semplice, sentimentale e sincera fatta di segreti tramandati e condivisi, di storie legate alla tradizione e alla famiglia. Spesso salutare ma, che ci volete fare, mangiare è un gran piacere, per cui è anche saporita e succulenta. E’ anche fatta di sogni, di sapori vicini e lontani, per contaminare, sperimentare e scoprire gusti e profumi nuovi. La mia ispirazione viene dai libri, dal web, dal mercato, e dalle persone, con le quali mi piace condividere la tavola. Perché condividere è l'aspetto più bello della cucina.