Menù di san Valentino: funzionano i cibi afrodisiaci? - DonnaPress
Pubblicato il: 10 Febbraio 2020 alle 12:27 pm

San Valentino è ormai alle porte, e sicuramente qualcuno si sta già organizzando per trascorrere una giornata speciale. Le proposte possono essere tante, ma sicuramente in molti faranno ricorso ad una cena romantica. L’ideale sarebbe farla in casa, con un menù studiato ad hoc per questa speciale occasione.

Il cibo ha da sempre una forte componente erotica, e quando è condiviso da persone con un legame emotivo, colpisce subito nel segno. Gli stimoli sensoriali legati al cibo sono tantissimi, ma ci sono degli alimenti che nel pensiero comune influiscono sull’attrazione e il desiderio sessuale. Ostriche, peperoncino, fragole, cioccolato, per citarne alcuni, sono davvero afrodisiaci?

In un menù di San Valentino questi ingredienti potrebbero essere presenti, con l’intento di sedurre e scaldare la serata. Ma la verità è che non ci sono prove scientifiche che collegano un alimento a proprietà legate al sesso o all’attrazione. Quindi, non si può contare sugli effetti afrodisiaci di un singolo alimento.

Sicuramente ci sono alcuni cibi stimolanti, come ad esempio il cioccolato che contiene feniletilamina, una sostanza che stimola la produzione di serotonina. Questa sostanza viene rilasciata dal cervello quando si è innamorati, quindi è facile credere che possa influire anche sul desiderio. Ma purtroppo non è scientificamente provato.

Va anche detto che ci sono alimenti capaci di stimolare l’olfatto, vasodilatatori, o persino regolatori ormonali, che dunque potrebbero influire sulla sfera sessuale dal punto di vista metabolico. Ma non apportano benefici sulle prestazioni né tanto meno inducono a lasciarsi andare.

Quindi ostriche, cioccolato e peperoncino non devono necessariamente essere ingredienti che rientrano nel nostro menù di San Valentino. E se finora abbiate avuto l’impressione che, al contrario, abbiano funzionato, è probabile che il merito sia solo vostro!

DonnaPress è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News e Google Discover, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI