Torta di crepes al cioccolato e crema al mascarpone

La torta di crepes può essere una buona soluzione quando non si è molto pratici con i dolci. Ha il vantaggio di non avere bisogno del forno, quindi una preparazione da sfruttare anche con l’arrivo della bella stagione. In questa ricetta, la torta di crepes è farcita non con la classica crema al mascarpone, ma una variante più veloce. Non vi resta che provarla!

[adsense]

Ingredienti:

per le crepes:

  • 150 g di farina
  • 50 g di cacao amaro
  • 2 uova
  • 300 ml di latte
  • 50 g di burro + un po’ per la cottura

per la crema:

  • 300 g di mascarpone
  • 250 g di panna
  • 50 g di zucchero a velo
  • per decorare, cacao e zucchero q.b.

Procedimento:

In una ciotola versiamo la farina setacciata e il cacao, incorporiamo le uova e il latte, versandolo poco per volta continuando a mescolare, per prevenire la formazione di grumi.

Scaldiamo un padellino antiaderente appena unto con il burro, versiamo un cucchiaio di composto facendolo roteare. Facciamo cuocere la crepe per 2 minuti, poi voltiamola delicatamente, proseguendo la cottura per un minuto circa. Proseguiamo l’operazione fino ad esaurire l’impasto.

Prepariamo quindi la crema: montiamo la panna, mentre a parte lavoriamo insieme il mascarpone e lo zucchero. Mescolate con cura i due composti.

[adsense2]

Componiamo la torta direttamente su un piatto da portata. Iniziamo con una crepe, copriamo con uno strato di crema e adagiamo sopra un’altra crepe. Proseguiamo fino a terminare le crepes, e chiudiamo con uno strato leggero di crema al mascarpone.

Mescoliamo due cucchiai di zucchero semolato con un cucchiaio di cacao, e usiamolo per decorare la torta di crepes. Serviamo con frutta fresca a piacere.

Previous articleProblemi di sonno? Ecco il segreto che non ti aspettavi…
Next articleAntisettico, depurativo ed un ottimo sostituto del sale: il dragoncello
Appassionata di scrittura, ma soprattutto di cucina, quella semplice, sentimentale e sincera fatta di segreti tramandati e condivisi, di storie legate alla tradizione e alla famiglia. Spesso salutare ma, che ci volete fare, mangiare è un gran piacere, per cui è anche saporita e succulenta. E’ anche fatta di sogni, di sapori vicini e lontani, per contaminare, sperimentare e scoprire gusti e profumi nuovi. La mia ispirazione viene dai libri, dal web, dal mercato, e dalle persone, con le quali mi piace condividere la tavola. Perché condividere è l'aspetto più bello della cucina.