No-knead bread, il pane senza impasto - DonnaPress
Pubblicato il: 26 Marzo 2020 alle 11:10 am

Per chi è abituato a fare una sosta quotidiana dal proprio panettiere di fiducia, sicuramente l’idea di impastare e panificare può davvero spaventare. Ma c’è un sistema semplicissimo per preparare un ottimo pane fatto in casa senza alcuno sforzo, che consiste nell’unire gli ingredienti e aspettare che il tempo faccia il resto. La lievitazione è infatti l’elemento principale, il tempo che si lascia all’impasto di crescere, mentre noi non dobbiamo fare proprio nulla. Con questo metodo, il pane avrà una crosta croccante e una mollica umida e areata. Pronti per provare?

Ingredienti:

  • 500 g di farina 0
  • 350 ml di acqua
  • 5 g di zucchero
  • 2 g di lievito di birra fresco (oppure 1 g di lievito secco)
  • 10 g di sale
  • farina per la lavorazione q.b.

Procedimento:

Facciamo sciogliere il lievito fresco con due cucchiai di acqua, aggiungendo anche lo zucchero. Versiamo poi in una ampia ciotola, aggiungendo la farina e l’acqua restante. Iniziamo a mescolare con un cucchiaio, uniamo il sale e terminiamo di amalgamare grossolanamente gli ingredienti.

L’impasto avrà un aspetto molto grezzo e appiccicoso. Compriamo la nostra ciotola, con un coperchio oppure con della pellicola, e lasciamo lievitare a temperatura ambiente per circa 12 ore. Il consiglio è fare l’impasto la sera per avere il pane fresco il giorno dopo.

Trascorso il tempo di lievitazione, capovolgiamo l’impasto su un piano infarinato e pratichiamo delle pieghe, per ottenere una mollica ben areata. Prendiamo un lembo dell’impasto e pieghiamo verso l’interno, procedendo a piegare per punti opposti.

Facciamo 4/8 pieghe consecutive, capovolgiamo l’impasto e diamogli una forma tondeggiante. Eseguiamo queste operazioni con le mani infarinate, poggiando l’impasto su un foglio di carta forno per facilitare poi lo spostamento. Copriamo con un telo, o con la ciotola capovolta, e facciamo lievitare per circa due ore.

Accendiamo il forno in modalità statica alla massima temperatura, mettendo all’interno anche la pentola (di qualsiasi materiale) dove cuocere il pane, che dovrà essere munita di coperchio. Il forno dovrà essere molto caldo, quindi regoliamoci, preriscaldando almeno 20 minuti prima del termine del tempo di lievitazione.

Con molta attenzione a non scottarci, estraiamo la pentola dal forno, facciamo scivolare l’impasto all’interno, con l’aiuto della carta forno, chiudiamo con il coperchio e inforniamo.

Dopo 15 minuti portiamo la temperatura del forno a 200 gradi e facciamo cuocere per ancora 30 minuti. Poi togliamo il coperchio, terminando la cottura per 15 minuti. Proseguiamo per altri 15 minuti senza pentola, con il pane direttamente sulla griglia del forno, per avere una crosta più croccante. Sfornare e lasciare raffreddare su una griglia.

DonnaPress è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News e Google Discover, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI