La dieta Kempner: perdere fino a 20 chili in un mese con il riso

Dieta del riso con formaggio e verdure

Forse qualcuna di voi la conosce come la dieta del riso, ma volendole dare un nome più tecnico che riconduca al suo ideatore, allora se ne parla molto sul web come la dieta Kempner, un regime alimentare che promette di far perdere fino a 20 chili in un mese.

La sua ideazione è del medico tedesco Walter Kempner che già a partire dal 1950 la prescriveva ai suoi pazienti diabetici, ipertesi ed obesi.

Oggi la dieta Kempner è tornata alla ribalta ed è in gran voga tra coloro che vogliono perdere peso per tornare in forma.

Cos’è la dieta del riso o Dieta Kempner

Come abbiamo accennato all’inizio di questo articolo, la dieta del riso promette un risultato strabiliante perché si prende il merito di un dimagrimento di circa 20 kg al mese, consumando come piatto principale, quasi esclusivamente riso.

Il riso potrebbe essere integrale, venere, basmati, rosso o selvaggio, una caratteristica che non è fondamentale, purchè vengano rispettate 4 proprietà nutritive principali: 

  • alta presenza di fibre;
  • basso apporto calorico (330kcal per 100g di riso);
  • potere saziante – dato dalla capacità del riso di assorbire molta acqua in cottura; 
  • stimolazione della diuresi – grazie all’alta presenza di potassio.

Ci sono due differenti modalità di approccio alla dieta Kempner che possono essere come “terapia d’urto” da farsi per oltre 9 gg e “lunga” che può essere protratta anche per 1 mese.

Mentre la dieta del riso di 9 giorni non ha molte opzioni, la versione “lunga” si divide principalmente in due fasi: la prima fase è quella detox composta dai primi 15 giorni sono incentrati sulla disintossicazione dell’organismo e durante i quali non bisogna superare le 800 calorie giornaliere. In questa fase sono concessi anche formaggi magri, frutta e verdura;

la seconda fase, detta anche di mantenimento, sono concessi altri alimenti come legumi freschi o secchi, pesce, carni bianche e altri cereali (quinoa, miglio, grano saraceno, ecc..) fino al raggiungimento di un massimo di 1200 calorie giornaliere.

I vantaggi della dieta Kempner

Senza dubbio, la dieta del riso permette un dimagrimento velocemente, grazie al consumo quasi esclusivo di riso, meglio se integrale integrale, ricco di fibre e povero di sodio, ma allo stesso tempo ha un elevato potere disintossicante e drenante.

Le controindicazioni della dieta Kempner

Come per ogni regime alimentare, se da una parte promette un dimagrimento di 20kg in un mese, dall’altra ha le sue controindicazioni e per questo è da iniziare solo previa approvazione del proprio medico curante o di un esperto nutrizionista.

Il problema principale della dieta Kempner risiede nell’apporto dei nutrienti assolutamente disequilibrato e sebbene possa far perdere velocemente peso, se non condotto con uno schema dettato da un esperto, il rischio di riprendere tutti i kg persi dopo la sua interruzione è davvero elevato.

Inoltre, essendo un regime alimentare ipoproteico e ipocalorico, può portare ad un’importante diminuzione della massa muscolare, ipotensione e gravi carenze a livello vitaminico, con conseguenze negative per la salute.

Volendo riassumere le controindicazioni principali della dieta Kempner:

  • scarso equilibrio nutrizionale (carenza di proteine, vitamina D, calcio, ferro ecc);
  • i chili persi sono costituiti principalmente liquidi, mentre la massa adiposa può non essere intaccata;
  • possibile diminuzione della pressione;
  • possibile perdita di massa muscolare in presenza di attività fisica regolare;
  • stanchezza e affaticamento;
  • noia per la monotonia dei cibi;
  • flatulenza;
  • frequente sensazione di fame;
  • necessità di un regime di mantenimento per non riprendere in poco tempo tutto il peso perso.

Come dimagrire senza rischi:

  • Prima di intraprendere qualsiasi tipo di dieta chiedi sempre consiglio al tuo medico o ad un esperto nutrizionista.
  • Varia quanto più possibile gli alimenti.
  • Bevi almeno due litri di acqua al giorno per eliminare le tossine e favorire il buon funzionamento di reni e intestino.
  • Evita le cotture pesanti, come le fritture: meglio bollire, grigliare o cuocere al vapore.
  • Usa il sale con moderazione, ma puoi anche sostituirlo completamente con erbe aromatiche e spezie, che danno gusto e non aggiungono calorie.
  • Evita i dolci e, in generale, lo zucchero che può essere sostituito con dolcificanti naturali come il miele o lo zucchero di canna integrale, da utilizzare sempre in piccole dosi.
  • Segui sempre un’adeguata attività sportiva, che ti permetterà di raggiungere uno stato di salute ottimale e bruciare in modo sano le calorie in eccesso
Paola

Health Editor

“La moda passa, lo stile resta” (Coco Chanel). Amo creare uno stile unico, che sia sempre elegante, particolare e mai scontato dove assolutamente nulla sia lasciato al caso: il mio stile. Sono una farmacista di professione, blogger per passione. Sono specializzata in cosmesi, scrivo e sono alla continua ricerca di confronti e nuove ispirazioni. Amo viaggiare e raggiungere mete non comuni. Amo la gente, amo la vita e pratico “yoga” per alimentare corpo, mente e anima. Adoro il vivere bene e soprattutto sano per la naturale bellezza e il benessere psico fisico.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

 

Un mondo nuovo, fresco e originale, dove tutte possiamo sentirci a nostro agio e dare la giusta leggerezza alla nostra vita. Uno spazio in cui navigare dove sarai sempre la benvenuta.

FOLLOW US ON

DonnaPress.it non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicitá. Non puó pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.
Partita IVA: 02273410684

Seguici anche su Facebook