Come fare la vera ricotta in casa

Come fare la ricotta fatta in casa

La ricotta… io la amo! La amo a tal punto che ho deciso di farmela da sola a casa ogni volta che voglio. All’inizio credevo fosse difficilissimo e invece…  Ho passato la mia ricetta qui in redazione e ne sono rimaste tutte entusiaste e sbalordite per quanto sia semplice e veloce.

Ogni volta che devo fare in casa un dolce speciale, preparo sempre un po’ di ricotta ed è praticamente diventato il mio ingrediente base per moltissime preparazioni!

DonnaPress è uno spazio di condivisione, felice dove tutte siamo amiche e per questo ho deciso di darla anche a voi che siete le nostre care amiche lettrici, che ogni giorno ci seguite per dedicarci e dedicarvi del tempo e del sano relax.

Ovviamente già saprete che la ricotta è un prodotto alimentare che si ottiene dal latte di qualunque genere, ovino, vaccino, di bufala, un mix di questi o per una versione vegana anche semplicemente del latte di soia, ma in ogni caso avrete un prodotto a bassissimo contenuto di calorie.

Per via del suo metodo di produzione, la ricotta contrariamente a quanto si pensi, non può essere considerata propriamente un formaggio, ma più decisamente un latticino perché si ottiene riscaldando il siero residuato dalla lavorazione del formaggio ed è per questo che il suo nome è “ri-cotta” ovvero cotta due volte.
In altre parole, la ricotta non viene prodotta dalla cagliata, ma dal siero di latte cioè dalla parte liquida che si staglia dalla cagliata nel processo di caseificazione.

Questa è una differenza molto importante che ci permette di distinguere i formaggi dai latticini e mentre i primi sono maggiormente calorici e si prestano a dar vita a intolleranze alimentari per via della caseina, i latticini risultano ipocalorici, con meno grassi e maggiormente digeribili. L’unica cosa che li accomuna è l’elevato valore proteico che sono in gradi di apportare all’organismo.

Ingredienti per 500g di ricotta fatta in casa

Per preparare 500 g di ricotta in casa avete bisogno di:

  • 2 litri di latte fresco;
  • 1 cucchiaino di sale fino;
  • 5 cucchiai di succo di limone.

Ecco il procedimento per la ricotta fatta in casa

  • Versate il latte in una pentola e fate molta attenzione alla temperatura che non deve superare gli 87°- 89°;
  • Aggiungete il cucchiaino di sale fino e i 5 cucchiai di limone e mescolate tenendo sempre la fiamma accesa;
  • Vedrete presto affiorare i primi fiocchi di ricotta.. siete sulla buona strada;
  • Coprite con un coperchio, spegnete la fiamma e lasciate riposare per circa 30 minuti.
  • Rialzate il coperchio e con una schiumarola rompete lo strato che nel frattempo è emerso e ponetelo in due fuscelle da 250g;
  • Lasciate scolare per due ore e il risultato sarà garantito.

A me piace moltissimo la ricotta ancora calda, per me ha una sapore unico e intenso, ma se volete assaporare la classica ricotta che comprereste al vostro caseificio di fiducia, lasciatelo riposare in frigo per circa 2 ore.

Se volete potete creare anche delle ricotte personalizzate e aromatizzate secondo i vostri gusti. Ti consiglio di provarla ad aromatizzare con della cannella, aggiungendone un cucchiaino in 250 g o con della scorza grattugiata di agrumi, arance o limoni, meglio se biologici. Ovviamente non avete limiti, perché alcune amiche l’hanno provata aromatizzata al peperoncino ed è favolosa!

Che sia semplice, speziata, con rucola o altro, è sempre il momento ideale per portare un’ottima ricotta fatta in casa per accompagnare pomodorini o fresche insalate estive.

Mariangela

Food Editor

Appassionata di scrittura, ma soprattutto di cucina, quella semplice, sentimentale e sincera fatta di segreti tramandati e condivisi, di storie legate alla tradizione e alla famiglia. Spesso salutare ma, che ci volete fare, mangiare è un gran piacere, per cui è anche saporita e succulenta. E’ anche fatta di sogni, di sapori vicini e lontani, per contaminare, sperimentare e scoprire gusti e profumi nuovi. La mia ispirazione viene dai libri, dal web, dal mercato, e dalle persone, con le quali mi piace condividere la tavola. Perché condividere è l'aspetto più bello della cucina.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

 

Un mondo nuovo, fresco e originale, dove tutte possiamo sentirci a nostro agio e dare la giusta leggerezza alla nostra vita. Uno spazio in cui navigare dove sarai sempre la benvenuta.

FOLLOW US ON

DonnaPress.it non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicitá. Non puó pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.
Partita IVA: 02273410684

Seguici anche su Facebook