monkey tail beard

E’ un modo di tagliare la barba un po’ particolare ma sta comunque facendo tendenza: si tratta della monkey tail beard. Vediamo di cosa si tratta.

monkey tail beard

La monkey tail beard non è assolutamente noiosa.

Abbasso la barba noiosa

La monkey tail beard non è altro che la barba rasata in modo tale da sembrare la coda di una scimmia. Uno stile che non passa certo inosservato e che sta facendo tendenza sui social.

Del resto, la barba è tornata in tutto e per tutto di gran tendenza grazie alla moda hipster. La barba a coda di scimmia è un taglio asimmetrico che prevede che un lato del viso sia quasi completamente rasato mentre l’altro no.

La barba segue un disegno che somiglia ad una coda di scimmia che si “arriccia” sul labbro superiore, dove i peli vengono lasciati.

Un taglio che può essere portato con fierezza un po’ per gioco e un po’ con serietà.

Come si realizza

Se ti piace questo genere di barba puoi chiedere al tuo barbiere di fiducia di realizzarla. Ovviamente, dovrai aver preventivamente fatto crescere un bel po’ di barba sul tuo viso.

Soltanto dopo, con un trimmer e la precisione chirurgica, potrà realizzare la barba a coda di scimmia.

Con l’avvento delle zone rosse e la chiusura dei barbieri puoi realizzarla anche a casa. Devi avere la mano ferma e partire dalla basetta di destra (o di sinistra se preferisci). Sul lato opposto la basetta sarà lunga soltanto qualche centimetro.

Non è un tipo di barba nuovo. E’ stata sfoggiata per la prima volta da Mike Fiers, giocatore di baseball della MLB. La moda, però, è esplosa con il lockdown e con un tam tam mediatico nato per i socal.

In tanti hanno deciso anche di portare la barba a coda di scimmia ad un livello successivo cercando di personalizzarla. Un esempio? Tingendola completamente di rosa.