Come intervenire nel quotidiano per salvaguardarci dalla pressione alta.

Pressione alta nota anche come ipertensione, colpisce quasi un adulto su tre. Si tratta spesso di una patologia cardiovascolare silenziosa, può essere causata da età, stile di vita, ereditarietà.

Come intervenire nel quotidiano per salvaguardarci dalla pressione alta.Può anche causare gravi disturbi cardiaci o neurologici a lungo termine. Buone notizie: puoi evitare l’ipertensione o ritardarne l’insorgenza adottando alcune buone abitudini!

Ma cos’è esattamente la pressione alta?

È una condizione che ha come caratteristica l’innalzamento stabile dei valori della pressione del sangue.

Una buona alimentazione inizia con una buona colazione. Tendiamo a pensare che una ciotola di cereali e succo di frutta faccia la differenza, ma non è così almeno non per tutti.

Questo pasto, ricco di carboidrati, aumenta il livello di serotonina nel cervello, che induce affaticamento intorno alle 11:00. Una colazione a base di proteine, siano esse animali (uova, formaggio, ..) o vegetali (soia, cereali, ..) aumenta il nostro livello di dopamina e stimola lo stato di allerta e vivacità. Quindi prova le uova e l’avocado al mattino!
Durante la giornata evitate gli spuntini, soprattutto se si tratta di cibi ad alto indice glicemico: favoriscono l’ipoglicemia. Preferisci frutta secca e latticini per sentirti pieno.
Evita anche di acquistare ciò che è allettante e fai acquisti razionalmente controllando la tua lista.

Meno sodio

Il sodio favorisce l’ipertensione. È quindi necessario ridurre l’assunzione di sale per prevenirlo. Purtroppo non basta salare meno i nostri piatti, bisogna anche rintracciare il sale nascosto.

Salumi, formaggi, acqua gassata carica di sodio, patatine e piatti industriali dovrebbero essere evitati il ​​più possibile. Non si tratta di privarsi di tutto, ma di riequilibrare la propria alimentazione e rieducare il palato, come si fa per ridurre il consumo di zuccheri. E arrivare a 5 grammi di sale al giorno (non raffinato) equivale a un cucchiaino da distribuire nell’arco della giornata.

Più potassio

Si tratta di un antagonista del sodio, il potassio bilancia la nostra assunzione di sale. L’ideale è consumare 3 volte di più di quest’ultimo. Inoltre, una carenza di potassio favorisce l’ipertensione. Si trova in grandi quantità in banane, fagioli bianchi, lenticchie, riso, noci, cioccolato fondente … Il magnesio è anche essenziale per evitare l’ipertensione perché svolge un ruolo importante nella contrazione del muscolo cardiaco e nella sua ossigenazione.

Infine, ovviamente, avere una dieta equilibrata e consumare quotidianamente cibi che fanno bene al cuore fanno parte dei riflessi da adottare per evitare l’ipertensione.

Più attività motoria

Per diminuire e regolare la pressione sanguigna, l’attività fisica non è seconda a nessuno. Permette al cuore di fare meno sforzo durante la sua contrazione aumentando il volume di sangue spinto e meglio ossigenato.

Lo sport aiuta anche a ridurre il nostro livello di sale eliminandolo attraverso la sudorazione. Infine, aiuta a combattere il sovrappeso, che favorisce l’ipertensione. Scegli sport di resistenza di intensità moderata come il nuoto, la camminata veloce, il jogging o il ciclismo. Evita invece gli sport che richiedono sforzi troppo intensi come lo squash o anche l’allenamento con i pesi che esercita troppa tensione nei muscoli.

Meno stress

Sebbene lo stress non sia un importante fattore di rischio nello sviluppo dell’ipertensione, può peggiorarlo. (Ridurre lo stress è comunque consigliato per la salute). Diversi studi hanno così evidenziato il legame tra meditazione e abbassamento della pressione sanguigna in chi la pratica regolarmente. Effetti benefici sono stati osservati anche nelle persone ipertese che praticano yoga, sofrologia o coerenza cardiaca . Infine, evita il tabacco, che indebolisce le arterie facendole perdere elasticità, e consuma alcol con moderazione.