Arisa e Andrea di Carlo, l'inaspettato retroscena dietro la rottura: parla la cantante

Arisa ha concesso un’intervista al Corriere Delle Sera. L’artista ha risposto alle dichiarazioni del suo ex. La verità dietro la fine della loro relazione.

In questi ultimi giorni le pagine di Gossip non fanno che parlare dell’improvvisa rottura tra Arisa e il manager Andrea di Carlo, i quali avevano addirittura fissato la data del proprio matrimonio per il prossimo 2 Settembre, chiaramente annullato con tanto di ‘anello tornato al mittente’.

Arisa e Andrea di Carlo, l'inaspettato retroscena dietro la rottura: parla la cantante

Non molte ore fa, proprio Andrea Di Carlo ha rilasciato una lunga intervista al Settimanale Oggi, all’interno della quale ha rivelato tutti i motivi che l’avrebbero spinto a chiudere la sua relazione con l’artista genovese, che recentemente ha partecipato al Festival di Sanremo con ‘Potevo fare di più’.

Dopo le dichiarazioni alla nota rivista che hanno fatto il giro del web, Arisa ha voluto replicare rilasciando un’intervista esclusiva alla celebre testata Il Corriere della Sera, dove spiega dal suo punto di vista i motivi che hanno portato alla fine della loro breve ma intensa relazione durata poco più di 6 mesi.

Scopriamo tutti i dettagli in merito.

Arisa: ‘Non posso fare quello che vuole lui, se non lo capisce si arrangi’

Come è noto a far traboccare il vaso, le lacrime di Arisa a Domenica In dopo il video con le immagini più belle della loro storia, e il suo riserbo, tale da non pronunciare il suo nome in pubblico.

Un atteggiamento che avrebbe fatto arrabbiare non poco il manager, che non avrebbe mai accettato dal suo canto la riservatezza desiderata dalla cantante sulla loro relazione, e non perchè si vergognasse di lui, ma per paura che la troppa visibilità potesse ledere al loro rapporto:

‘io gli ho sempre chiesto riservatezza, lui invece ha sempre raccontato tutto di noi’

e poi:

‘Io ho messo anche delle stories su Instagram, perché altrimenti lui sosteneva che non lo amavo abbastanza, che mi vergognavo di lui. Ma non è così’

A tal proposito Arisa, si dice in pace con se stessa, soprattutto perchè sente di aver investito tanto nella sua relazione col manager, il quale alle spalle ha un matrimonio fallito e tre figli che lei ha accettato tranquillamente:

‘ma anche io ho una famiglia, ho mia sorella, la mia assistente, il mio staff. Faccio la cantante, ho un lavoro davvero impegnativo che lui deve saper accettare’

sottolineando di non poter accettare di essere messa ad un bivio, definendosi una ‘donna molto indipendente’:

‘Deve rispettare anche le mie scelte e non può dirmi ‘o me, o tutto il resto’.

ha raccontato al Corriere della Sera facendo luce sulla questione.

Arisa: ‘Io ho costruito tanto nella mia vita con fatica’

L’arista genovese, non rimpiange nulla di quanto vissuto insieme al Manager grazie al quale è riuscita ad entrare nell’Accademia di Amici,  in cui svolge il ruolo di Professoressa di Canto, un ruolo che le si addice e in cui si trova bene.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Arisa (@arisamusic)

Lo descrive come una persona straordinaria, attenta e profondamente generosa nei suoi riguardi sia dal punto di vista materiale che affettivo. Però  dal canto suo, Andrea Di Carlo, non avrebbe avuto il rispetto quella che è la vita di un’artista fatta di ‘impegni da rispettare’, ma più di ogni altra cosa non ha tenuto in considerazione la sua libertà tentando di cambiare la sua indole indipendente:

‘mi ha lasciata e ha annullato le nozze. Lui è una persona straordinaria, divertente, generosa, ma dopo 6 mesi è presto decidere di convolare a nozze’

e ancora:

‘Io, con amore, ho cercato di fargli capire che era troppo presto […] Non sono nata per fare quello che voleva lui, per dedicarmi a lui totalmente. Tutti gli uomini che ho avuto mi hanno lasciato la mia libertà’

e poi:

‘gli voglio tanto bene. Però io ho la mia vita, non posso buttare tutto nel cesso e non voglio un uomo che mi mantenga. Io ho costruito tanto nella mia vita con fatica, ora non posso permettere che qualcuno arrivi e pensi di risolvermi la vita come vuole lui. Non posso’

ha concluso sull’argomento.