CONDIVIDI

L’amata conduttrice ha concesso un’intervista al Magazine F. Il triste retroscena dietro la chiusura anticipata del suo iconico Talk Show.

Caterina Balivo è tra le conduttrici più amate dal pubblico italiano, che l’ha recentemente apprezzata nelle vesti di giudice nella trasmissione condotta da Milly Carlucci, il Cantante Mascherato.

Caterina Balivo costretta a interrompere Vieni da me: il triste retroscena

Di recente si è lasciata andare ad alcune confessioni inedite durante un’intervista al Magazine F, relativamente all’interruzione improvvisa e antici0pata del suo iconico Talk Show di Rai1, Vieni da Me, ma non solo.

Il retroscena inedito

Come è noto con grande dispiacere da parte dei fan, ma anche da parte della nota conduttrice aversana, durante il primo lockdown, dopo il canonico periodo di Stop, il talk show di Rai1, Vieni da Me, è stato interrotto anticipatamente.

A distanza di quasi un anno, Caterina Balivo, ne spiega il motivo:

‘A maggio eravamo tornati in onda ma mio marito se n’è andato di casa’

Il motivo? Il marito Giudo Maria Brera, pare non potesse rischiare di essere esposto al contagio, a causa di alcuni ‘motivi suoi personali di salute’.

E ancora, tirando un problema attualmente molto comune tra le famiglie italiane, ovvero la chiusura delle scuole e il lavoro dei genitori:

‘Tre figli senza scuola, la diretta ogni giorno: non ce la facevo’

ha spiegato amareggiata la conduttrice. Poi la confessione inaspettata.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Caterina Balivo (@caterinabalivo)

La conduttrice confessa: ‘Non ho mai potuto farlo’

Caterina Balivo, durante la sua lunga intervista, ha preso la palla in balzo sottolineando un problema comune a molti grandi aziende, tra cui anche la Rai, che spesso non sono muniti di asili nido in modo da poter conciliare la maternità con la carriera professionale di una donna.

A tal proposito, la conduttrice suggerisce a queste ultime, di attrezzarsi, organizzando uno spazio in cui i propri figli, mentre la mamma lavora, possa essere intrattenuto e sia al sicuro.

A tal proposito ha voluto sottolineare che, lei stessa non ha mai avuto la possibilità di portare la sua bambina Cora con se a lavoro, proprio perchè gli studi Rai sono sprovvisti di tale servizio:

‘Io stessa non ho mai potuto portare Cora in Rai’

ha concluso sull’argomento.