CONDIVIDI

Una delle piante aromatiche tipiche della nostra tradizione è la salvia, utilizzata così tanto che ci si dimentica delle sue caratteristiche interessanti.

Astringente e antisettico: nei gargarismi, la salvia calma il mal di gola e la tosse dei fumatori. Si usa anche in caso di gengivite (ha proprietà antinfiammatorie), faringite, tonsillite o afta. Febbrifugo: aiuta a far abbassare la febbre.

Tutti conoscono la salvia, dal suo nome latino salvia lavandulifolia detta officinalis, una pianta facile da coltivare, che richiede poca manutenzione e sopporta molto bene anche la siccità. È sicuramente una pianta aromatica molto utilizzata in cucina, nelle salse o nelle farciture, ma anche per fare infusi, tisane e per molti usi terapeutici.

Salvia pianta medicinale antica

Considerata una pianta medicinale in grado di curare molti disturbi, la salvia era la pianta medicinale miracolosa spesso favorita rispetto ad altre piante locali e ancestrali. Carlo Magno ordinò addirittura la sua coltivazione in tutti i monasteri e in tutti i giardini dei suoi sudditi per non mancare mai di questa pianta miracolosa.

Proprietà curative

La salvia ha proprietà antisettiche, antispasmodiche ed emmenagogiche (azione benefica sulle mestruazioni). Ma è anche antibatterico, antinfiammatorio e febbrifugo (per la febbre). Per uso esterno, preparata come un decotto, è l’ ideale per le sue proprietà antisettiche e cicatrizzanti. Gli unguenti sono usati per trattare i reumatismi e alleviare le punture di insetti.

Nella tisana la salvia facilita la digestione, utile per lo stomaco in caso di reflusso gastro-esofageo.

Abbassa i livelli di zucchero nel sangue

Una delle peculiarità di questa pianta è la sua ricchezza di antiossidanti. È quindi consigliato per il buon mantenimento della pelle e dei capelli, e anche per combattere gli effetti dei radicali liberi.

I diabetici possono prendere il tè con le sue foglie al mattino a stomaco vuoto, per ridurre efficacemente i livelli di zucchero nel sangue.

Infine, aiuta a eliminare le tossine e perdere peso. Ma attenzione, il tujone contenuto nell’olio essenziale di salvia è tossico a dosi elevate.