CONDIVIDI

Il conduttore de I soliti ignoti ha spaventato tutti i fan. Amadeus ha provato a mettersi a riparo dopo l’esplosione. Ecco cos’è successo.

Un evento che non si poteva prevedere: Amadeus e i concorrenti in studio si sono spaventati molto. Ecco cos’è successo durante l’ultima registrazione.

Paura per Amadeus
Il conduttore ha provato a mettersi al riparo. Dopo l’esplosione è sceso il gelo in studio.

LEGGI ANCHE –> Amici 2021: Sangiovanni, le foto da piccolo diventano virali sul web – FOTO

Amadeus, esplosione in studio: paura per il conduttore

L’ultima puntata non è stata facile. Amadeus ha cercato di non spaventati molto per evitare di generare il panico tra tutti i presenti in studio, tra ospiti, concorrenti e ignoti.

LEGGI ANCHE –> Tragedia a Uomini e donne, morto il noto cavaliere: ‘Aveva un brutto male’

È accaduto tutto quando a concorrere è stato il giornalista Zucchini. Il giornalista ha provato ad indovinato le identità facendo un buon percorso ma non il filotto che si augurava. La somma, chiaramente, andrà devoluta in beneficenza, alla Fondazione Italiana per l’Autismo.

Durante la registrazione, ad un certo punto, si è sentito un forte scoppio a pochi centimetri dal conduttore: l’esplosione ha gelato tutti.

Spavento per tutti ai Soliti Ignoti

Il realtà niente di grave: non è stato altro che l’esplosione di un palloncino, scoppiato improvvisamente proprio mentre Zucchini stava individuando il balloon artist, cioè un artista che lavora propria con i palloncini per creare.

Lo scoppio è stato interpretato dal giornalista come un segno del destino che gli ha consentito, infatti, di azzeccare l’identità (se non ci fosse stato, probabilmente, il giornalista avrebbe sbagliato).

Ama è stato colpito dalla fortuita coincidenza:

“Non ci credo, è incredibile… Stavi per dire barca a vela e invece lo hai preso come un segno!”.

Zucchini ha anche fatto una partita davvero bella, arrivando anche ad indovinare il parente misterioso e e assegnando alla associazione che si occupa dell’Autismo ben 52mila euro.