CONDIVIDI

Che si tratti della tua scrivania, della dispensa o della stanza dei giochi, conosciamo tutti gli spazi delle nostre case dove il caos regna sovrano.

Allontanare il caos per avere una casa e una vita ordinata.

Gli esseri umani hanno il desiderio di controllare, di ordinare il caos che ci circonda. Alcune ricerche mostrano che i nostri ambienti fisici influenzano in modo significativo la nostra cognizione, emozioni e comportamenti, comprese le nostre relazioni con gli altri.

Una casa disorganizzata e disordinata significa che il solo sguardo nello spazio può essere sufficiente per farci sentire sopraffatti e improduttivi.

Il disordine ha su di noi un pedaggio molto più grande di quanto ci aspettiamo, e ci sono delle volte che anche se sono presenti 5 o 6 cose sul banco della cucina fuori posto, che si finisce con il guardarle costantemente,  questo  “disordine o caos” gioca un ruolo sul nostro subconscio.

Alcuni studi hanno rivelato come il disordine e il caos tendano a limitare non solo la nostra capacità di concentrazione, ma anche l capacità del cervello di elaborare le informazioni.

Ecco alcune regole del pensiero sorprendentemente semplici per portare un po’ di serenità nel vostro angolo più indisciplinato.

In sostanza il disordine tende ad attirare la nostra attenzione e per quanto si riesca ad arrivare ad un buon grado di concentrazione, quel pensiero latente che aleggia nelle nostre menti alla fine porta un logorio delle nostre risorse mentali che alla fine genererà frustrazione.

Rimuovere le tabelle superflue

Tavoli da caffè, tavoli da cucina, tavoli da ingresso, tavolini, comodini, tutte queste superfici piatte possono essere calamite di disordine e l’antitesi di una famiglia produttiva. Le superfici piane sono fantastiche, ma possono trasformare qualsiasi spazio da bello e ordinato in un caos assoluto, solo per quello che ci si mette sopra involontariamente. Anche gli svuota tasche, quei piccoli graziosi contenitori che usiamo per liberarci dei piccoli oggetti, che non sappiamo dove mettere vanno ‘svuotati’ a loro volta, altrimenti saremo costretti a raddoppiarli!

Per quanto riguarda le superfici piane necessarie come le scrivanie e i piani di lavoro, meglio stabilire una regola che lo spazio deve essere libero alla fine di ogni giorno.

Trovare una casa per ogni cosa

Il modo migliore per portare la calma in uno spazio è assicurarsi che ogni oggetto abbia un posto designato per essere messo via. Se metti via le cose, piuttosto che mettere qualcosa nel posto sbagliato, presto non avrai più disordine da pulire a fine giornata e il caos non ci sarà più.

Attingere alla natura

Usare piante da interno, materiali naturali e toni blu e verdi conferisce  tranquillità, le cose organiche dalla natura creano sempre un senso di calma, che è il motivo per cui dovremmo avere delle piante d’appartamento in casa. I colori  blu e i verdi  della boscaglia e del mare  possono aiutarti a sentirti più rilassato.

Dai respiro ai tuoi mobili

Mobili grandi o troppo grandi possono creare confusione in alcuni spazi, ad esempio assicuratevi che il divano non sia troppo grande per lo spazio cui è destinato. Non riempite l’intera parete con la larghezza del divano – avete bisogno di un po’ di spazio su entrambi i lati, questo crea l’illusione di maggiore spazio intorno.