capelli ricci

Per asciugare i capelli ricci esistono delle tecniche da replicare anche a casa e che garantiscono un effetto anti crespo. Vediamo quali sono.

capelli ricci

Plopping e scrunching sono solo alcune delle tecniche di asciugatura per i capelli ricci.

Addio crespo

I capelli ricci sono bellissimi ma, spesso, soprattutto quando si lavano a casa, possono incorrere in un antiestetico e scomodo effetto crespo.

Per fortuna esistono delle tecniche di asciugatura anti crespo che possono essere replicate anche a casa per capelli ricci da urlo e, soprattutto, lucidi e definiti.

Con i parrucchieri chiusi in zona rossa, si tratta di tecniche da conoscere assolutamente. Vediamo quali sono.

Le tecniche da copiare

La prima tecnica che ti proponiamo è quella del plopping. Dopo aver deterso i capelli con lo shampoo arrotola i capelli con un asciugamano in microfibra. Se non ce l’hai, va bene anche una vecchia t-shirt, sempre in microfibra.

La tecnica di arrotolatura deve essere molto decisa. Dovrai creare una sorta di turbante. I capelli vanno lasciati dentro fino a che non si saranno asciugati quasi del tutto. Del resto, la microfibra è un tessuto che ben si presta ad eliminare l’umidità.

Quando toglierai l’asciugamano (o la maglietta) arrotolato, dopo dieci minuti circa, i ricci appariranno morbidi e definiti. Poi, potrai procedere all’asciugatura completa come di consueto.

La seconda tecnica che ti proponiamo è quella dello scrunching. Dopo lo shampoo dovrai arrotolare le ciocche singolarmente in un panno o una t-shirt di microfibra. L’obiettivo è ottenere dei ricci ad effetto molla.

In pratica, ciascuna ciocca va accartocciata dal basso verso l’alto nel palmo della mano. Per aumentare l’effetto, applica un prodotto specifico per capelli ricci.

Quale delle due tecniche preferisci? Sicuramente potrai cimentarti meglio con l’arrivo delle calde giornate di sole, in cui basterà molto poco per asciugare le chiome più naturalmente.