CONDIVIDI

Anche quest’anno è stata adottata l’ora legale, ovviamente lo scopo ben preciso è quello di risparmiare energia.

Tuttavia come ogni anno questa sorta di jet lag non è priva di ripercussioni e conseguenze sullo stato di salute generale delle persone. Ma quali sono gli effetti di questo cambio d’ora sul corpo e quali strategia possiamo adottare per ridurre il disturbo che crea?

Il cambiamento del tempo interrompe il funzionamento dell‘orologio biologico. Infatti, il sistema immunitario può essere indebolito, l’appetito alterato e possono comparire disturbi del sonno.

Tra le conseguenze posiamo notare la comparsa di problemi di concentrazione, disturbi dell’attenzione o persino dell’umore. Nella settimana successiva al cambio di orario aumentano gli incidenti stradali e il rischio di infarto.

Senza contare che siamo ancora nel mezzo di una crisi sanitaria,  i ripetuti periodi di coprifuoco hanno cambiato il nostro stile di vita e quindi il nostro rapporto con il sonno.

Oltre ai rischi per la salute associati al Covid-19, la perdita di sonno può causare rischi psicologici. Sono molti gli italiani che dal 2020 hanno iniziato a soffrire d’insonnia. Di norma per superare tutto ciò viene consigliato di andare a letto e allo stesso tempo alzarsi per mantenere un buon ritmo.

Occorre dire che il corpo degli adulti si adatta rapidamente al nuovo ritmo imposto dal passaggio all’ora legale. Ma potrebbe volerci più tempo per le persone fragili come neonati, bambini, anziani o malati.

Le conseguenze di un sonno irregolare si presentano anche sulla pelle. In mancanza di sufficiente riposo, la pelle del viso risulta spenta e opaca, e lo stress stimola la comparsa di punti neri. Si è potuto osservare che subito dopo l’inizio dell’ora legale, aumentano gli acquisti di prodotti per la cura della pelle. Nel periodo successivo, l’aumento dell’esposizione al sole aiuta  e favorisce una bella pelle ed è buona regola mangiare poco e leggero, specialmente la sera.