CONDIVIDI

Harry e Meghan rivelarono di essersi sposati già, prima della nozze reali. Il Vescovo di Canterbury tuona: ‘Sarebbe stato un grave reato’.

Ritorna al centro dell’attenzione la famigerata intervista di Harry e Meghan da Oprah Winfrey, durante la quale la coppia rivelò di essersi sposata in gran segreto tre giorni prima della cerimonia ufficiale.

Dopo l’intervista è intervenuto il Vescovo di Canterbury, il quale rivela la verità su quanto accaduto prima delle nozze della coppia reale.

Harry e Meghan, la verità sul matrimonio segreto: parla il Vescovo di Canterbury

‘Ci siamo sposati in segreto tre giorni prima della cerimonia ufficiale celebrata a Windsor il 19 maggio 2018’ rivelarono i Sussex nel corso della suddetta intervista andata in onda in America lo scorso 7 Marzo e che ha destato non poco scalpore a Buckingham Palace.

In merito all’argomento è intervenuto l’Arcivescovo di Canterbury, Justin Welby, che ha sposato la coppia nel maggio di 3 anni fa.

Ecco tutti i dettagli dell’intervista.

Cosa è accaduto prima del matrimonio

Sua Eccellenza Justin Welby, si legge sulle pagine di Repubblica, ha rivelato cosa è accaduto effettivamente prima di aver celebrato il matrimonio dei Sussex, i quali durante l’intervista da Oprah Winfrey raccontarono che prima della cerimonia pubblica, avessero desiderato un ‘momento solo loro’, scegliendo dunque di pronunciare le promesse prima della suddetta data.

Il Vescovo di Canterbury ha raccontato di aver incontrato più volte la coppia, prima del grande giorno:

‘Ho incontrato più volte, in ambito privato e pastorale, i duchi del Sussex prima della cerimonia ufficiale del 19 maggio 2018’

ha detto, senza però approfondire per motivi di privacy quelli che sono stati gli effettivi contenuti dei loro incontri.

Il Vescovo di Canterbury nega di aver celebrato il matrimonio in anticipo

Confermati i presunti incontri, Sua eccellenza Justin Welby ha però negato di aver celebrato il matrimonio prima del 19 Maggio 2018.

Farlo, sarebbe coinciso con l’espletamento di un grave reato:

 ‘Il matrimonio ha avuto luogo il 19 maggio’

e ancora:

‘Se avessi firmato il certificato un giorno diverso, avrei commesso un reato grave’

ha tenuto a precisare, concludendo sull’argomento, il Vescovo di Canterbury.