comodino
In circa un'ora dovremo completare il nostro lavoro senza alcun problema.

Tutte le parti di legno necessarie alla creazione del comodino potranno essere ricavate da un unico foglio di MDF.

comodino
In circa un’ora dovremo completare il nostro lavoro senza alcun problema.

Oggi in questa nuova guida andremo a vedere come realizzare un fantastico comodino a due luci per la nostra camera da letto. Per farlo, infatti, basterà ricavare il legno da un unico foglio di MDF.

Le tre gambe del comodino saranno tenute ferme con l’aiuto di morsetti

I lati del foglio, infatti, possono corrispondere all’MDF obbligandoci a fare solo tagli curvi. Ovviamente ottenere un taglio perfetto non sarà facile ma grazie alla compattezza del legno che abbiamo scelto, eliminare le asperità con la carta grana a fine lavoro sarà uno scherzo.

Per quanto riguarda le gambe del nostro comodino, esse potranno essere tenute ferme grazie a dei morsetti mentre le irregolarità del bordo curvo del piano, invece, si occultano con l’applicazione della striscia di faesite.

Le lampade da posizionare saranno quelle con dado e rotella

Nello specifico due gambe saranno parallele al diametro del semicerchio mentre quella centrale sarà perpendicolare ad esso. Con lo smalto, inoltre, rifiniremo i collegamenti delle lampade in modo da nasconderle sotto il piano.

Andiamo dunque a visionare come di consueto la lista degli oggetti utili nella creazione dell’oggetto. Come detto ci servirà un foglio 100×60 cm di MDF da 19 mm da cui ricavare gambe e piano, una striscia di faesite, 6 spine di faggio Ø 8 mm, 2 lampade a stelo con tige filettato, dado e rondella, un cavo bipolare, una scatola di derivazione, dei cappellotti, una spina elettrica, della colla vinilica e dello smalto.

Procederemo dunque disegnando la sagoma, per poi ritagliarla con un seghetto. Rifiniamo, dunque,  bordi con carta vetrata e pratichiamo i fori ciechi nella giusta posizione, sotto il piano.

Riportiamo i fori sullo spessore delle gambe con i marcatori a cappellotto e completiamo la spinatura. Infine, non ci resterà che rifinire il piano e procedere alla colorazione del comodino utilizzando il colore che più ci piace.