CONDIVIDI

Il tuo linguaggio del corpo dice molto su quello che stai pensando in molte circostanze e questo vale anche nelle relazioni di coppia.

Gli esperti sostengono che tra la metà e fino all’80% di tutta la comunicazione interpersonale non è verbale. Alcuni esperti di relazioni, affermano che la comunicazione non verbale potrebbe influenzare le relazioni personali che allacciamo con gli altri.

Abbiamo tutti sentito il detto “non è quello che dici ma come lo dici” e a volte è una formula che noi stessi abbiamo vissuto o perché ci è stata detta o perché l’abbiamo formulata noi stessi e ora si scopre che c’è molta realtà in quella frase. Mentre l’arte della comunicazione è spesso in gran parte focalizzata sulle parole pronunciate, la verità è che quello che dici è la parte meno importante del parlare.

Quando consideriamo le regole della comunicazione, possiamo suddividere la comunicazione umana in una percentuale di parole pronunciate, di un altra parte che riguarda il tono di voce e per il restante del linguaggio del corpo. Gli esperti possono variare circa le percentuali (che sono state volutamente omesse), ma su una cosa sono convergenti a riguardo: la comunicazione non verbale domina quella verbale.

Queste espressioni non verbali possono creare una stretta connessione con una persona, aumentando la comprensione e l’affetto. Tuttavia un gesto sbagliato potrebbe sconvolgere alcune persone o inviare un messaggio diverso da quello che si intendeva. Questi segnali non verbali sono vitali anche per nei diversi tipi di relazioni che abbiamo.

La comunicazione non verbale nel linguaggio del corpo

La comunicazione non verbale si riferisce ai modi sottili ed efficaci in cui gli esseri umani comunicano, che possono trasmettere il significato meglio delle parole. Ad esempio, forse un sorriso può trasmettere i nostri sentimenti molto più facilmente delle parole che diciamo e il contatto visivo può spesso attirare l’attenzione di una persona più di ciò che esce dalla nostra bocca. Ma gli occhi se il sorriso non è sincero, tradiranno il vostro stato d’animo. Dallo sguardo possono passare moltissime delle nostre emozioni.

Espressioni del viso

Le espressioni facciali costituiscono una parte importante della nostra comunicazione, tuttavia ci sono alcuni movimenti chiave che sono vitali per connettersi e comunicare in modo efficace con gli altri. Quei quasi impercettibili movimenti delle labbra e delle sopracciglia possono essere rivelatori, della piega che sta prendendo una conversazione.

Essere sorridenti

Un sorriso è senza dubbio una delle risorse più importanti quando si tratta di relazioni, non importa se si tratta di una relazione romantica, ma anche  d’affari. Può renderci avvicinabili, mostrare fiducia e, come suggerisce la ricerca, farci apparire più attraenti. Tuttavia cosa trasmettiamo quando adottiamo un sorriso di “circostanza”? La forzatura è visibile i chi non è capace di trattenere quel senso di “insofferenza” che sta vivendo.

Essere accigliati

Un cipiglio in genere può inviare un messaggio molto forte e negativo quando si tratta di comunicazione non verbale. Si dice che “occorrano 43 muscoli per aggrottare le sopracciglia e solo 17 muscoli per sorridere”. Sebbene questo sia scientificamente impreciso, gli esseri umani tendono a sorridere di più in modo che i nostri muscoli sorridenti siano più forti, il che significa che un cipiglio richiede in realtà uno sforzo leggermente maggiore per produrre. Motivi in ​​più per sorridere!

Inclinare la testa

Inclinare la testa di lato durante una conversazione spesso invia un messaggio subliminale all’ascoltatore che ‘non si è minacciosi’. Quando incliniamo la testa, viene esposta la gola e il collo e questo  fa sembrare una persona più piccola, apparendo così “meno minacciosa”. Un’inclinazione della testa e un cenno del capo possono indurre l’ascoltatore a fidarsi di più di te proprio per questo motivo.

Le ricerche affermano che si è più attratti dagli occhi di qualcuno, quindi è importante e che siamo consapevoli e usiamo i nostri occhi per creare forti connessioni, stabilire intimità e promuovere la fiducia attraverso il contatto visivo. Un buon contatto visivo può mostrare che ti stai connettendo con qualcuno e che ascolti attivamente, rendendolo un’abilità essenziale per una comunicazione efficace in tutti i tipi di relazioni.

Il linguaggio del corpo

Il nostro linguaggio del corpo può dire molte cose senza una sola parola. Tanto che ci sono “esperti di linguaggio del corpo” in tutto il mondo che decifrano questo linguaggio non detto. Lo stato del nostro fisico può  dare una risposta profonda, non solo su noi stessi ma sulle nostre relazioni. Un ottimo esempio è l’espressione “essere in crisi” che spesso vediamo riflesso in senso fisico, come con le nostre spalle che sono piegate, una risposta allo stato emotivo dove le cose non stanno andando come noi vorremmo.

La scienza dice che piegare le spalle può farci resistere allo stress e sentirci tristi. Può anche inviare un messaggio ad altri che sono sulla stesa lunghezza d’onda.

Aggiungete a ciò un paio di braccia conserte e può inviare un segno di estrema tensione, spesso trasmettendo sentimenti di ansia e paura. Al contrario, la scienza suggerisce che stare in piedi può aiutare una persona a sentirsi più positiva e ad apparire più sicura e concentrata.