CONDIVIDI

L’avvocato, Ivano Chiesa, ha finalmente rivelato che Fabrizio Corona, ha interrotto ufficialmente il suo sciopero della fame, scopriamo cosa è successo!

Il re dei paparazzi, ha deciso di smettere lo sciopero della fame. A convincerlo è stata una persona che lo ha sempre aiutato nella sua battaglia legale.

Da chi è stato convinto? 

Sono passati 20 giorni e solamente ora Fabrizio Corona ha messo una fine al suo sciopero della fame, a riferire questa notizia, è proprio il suo avvocato Ivano Chiesa.

Il legale ha anche rivelato che al momento l’ex re dei paparazzi sta malissimo psicologicamente, ma finalmente ha avuto un momento di lucidità per ascoltare il suo avvocato, infatti quest’ultimo ha detto al suo assistito: 

“Fabrizio ho bisogno di te, altrimenti in quelle condizioni fisiche lì non mi aiuti e invece dobbiamo continuare una battaglia giudiziaria, dobbiamo andare fino in fondo.

E quindi mi ha ascoltato e ha ricominciato a mangiare qualcosa”. 

Insomma gli ha fatto capire che terminare lo sciopero della fame non rappresenta arrendersi, ma continuare una battaglia fino alla fine. 

Corona, ha anche compiuto gli anni il 30 marzo, un compleanno passato in cella del carcere di Monza, con la consapevolezza che potrebbe uscire da lì nel 2024. 

Corona non ha ancora pace

Ancora non si sa quali siano i primi piatti di Fabrizio dopo il suo lungo sciopero della fame, ma in questi giorni il massimo che ha assunto è qualche tazza di tè. 

Purtroppo l’avvocato Ivano Chiesa, crede che questa battaglia legale continuerà ancora per tanto tempo. 

Pochi giorni fa, Adriano Celentano ha espresso la sua massima solidarietà con 3 lettere, di cui la terza l’ha inviata ai giudici invitandoli a non esprimere il giudizio in base all’antipatia. 

Secondo Celentano e altre moltissime persone, Fabrizio ha già pagato per ciò che ha fatto, per questo è un’ingiustizia che continui a vivere all’interno di un carcere, nonostante i suoi problemi psichici. 

Insomma, una situazione molto difficile, che a quanto pare durerà ancora per molto tempo.