MORTA FRAINTESA
Francesca Barbieri

Aveva 38 anni. A consumarla il cancro, con cui aveva combattuto e vinto al primo round. Ma il secondo incontro è stato funesto.

MORTA FRAINTESA
Francesca Barbieri

Francesca Barbieri, alias Fraintesa, si era chiamata così, con l’evidente ironia che la contraddistingueva.

Un male inatteso

I viaggi del suo blog avevano un vasto seguito. I fan di Instagram, circa 100mila persone, si perdevano, scatto dopo scatto, nelle sue peregrinazioni per il globo.

Francesca aveva portato i naviganti della rete a viaggiare nelle terre asiatiche e australiane, ad assaporare l’apertura alla cultura e alle persone di quei posti lontani.

Ma oggi 2 aprile, alle prime ore dell’alba, la partenza è stata indolore e in solitaria.

L’8 ottobre 2018 le era stato diagnosticato un tumore al seno.

Iniziò per lei un’altra avventura inattesa, certo molto meno baldanzosa e molto più ardita.

La sconvolse, colpendo lei che aveva condotto una vita da sportiva e vegana. In famiglia non vi erano stati casi analoghi.

Era un piccolo grumo, un nodulo, la cui pericolosità era sfuggita ad alcuni medici. Altri capirono che si trattavano di un ammasso maligno.

Così fu rimosso. Ma non fu bastò. Seguirono le cure, la chemioterapia e i trattamenti per preservare la fertilità.

Poi ne uscì fuori, con una vittoria, che avrebbe saputo essere temporanea.

La decisione di condividere la lotta al cancro

Era stato un periodo in cui Francesca si era sdoppiata.

Da una parte c’era stata la donna sofferente.

Dall’altra, sul web, la persona sorridente che tutti conoscevano.

A un certo punto si è trovata davanti al bivio in cui spesso si imbatte chi si divide tra vita privata e quella condivisa con migliaia di follower: bisognava renderli partecipi o meno di quel dramma intimo? 

Decise di raccontarsi, per tutti, per le donne che potevano prevenire la malattia, per le altre che la stavano vivendo.

Lo fece in un video. Nella stessa clip informò dell’idea di un fundraising.

Si chiamava Gofoundme la donazione richiesta agli utenti: una metà andava a favore della ricerca contro il cancro, l’altra metà a Francesca, per attraversare il mondo, come aveva sempre sognato.

Raccolse 20.000 euro, e partì con 10.000.

Arrivo in Sudamerica. Ma il viaggio si interruppe a un mese dall’inizio. Fraintesa si sentì male, di nuovo. Fu costretta al ritorno.

È iniziò nuovamente il calvario.

Il compagno ringrazia i sostenitori di Fraintesa, perché le sono stati vicini e lei non li hai mai lasciati continuando gli incontri virtuali fatti di quiz e segreti da viaggiatori da indovinare.