Scoppi e fiamme sul treno Roma-Lido
Treno Roma-Lido

Sono stati minuti di terrore per i passeggeri all’interno dei convogli dell’altezza, che sono fuggiti spaventati, ancora inconsapevoli di cosa stesse succedendo.

Scoppi e fiamme sul treno Roma-Lido
Treno Roma-Lido

C’è più di un video che riprende l’accaduto. Non sono ancora le ore 13 all’altezza di Tor Di Valle. Improvvisamente gli scoppi destano la quiete della zona. È un’esplosione che sembra quella dei fuochi artificiali, poi le fiamme.

Il guasto

Sembrerebbe la scena di un’attentato invece è probabilmente un episodio di ordinario in capitale: un guasto. 

Il treno era in corsa, mentre i cavi sovrastanti si sono staccati improvvisamente cadendogli sopra fragorosamente.

Gli scoppi, innescati dall’elettricità, sono stati fortissimi.

Il capotreno, allarmato come tutti, ha subito fermato il veicolo.

Così le persone si sono sono allontanate, correndo tra i binari e le sterpaglie, fino a raggiungere nella strada vicina.

Sono subito accorsi sul posto i vigili del fuoco e urbani, le forze dell’ordine, il personale del 118 e di Atac. 

Fuochi spenti e autobus sostitutivi

I pompieri hanno spento i piccoli incendi sopra a intorno ai vagoni.

Una parte del treno, quella superiore, è stata bruciata.

Per fortuna non risulta nessun ferito, ma in molti sono rimasti sotto shock per lungo tempo.

Infine sono giunti gli autobus sostitutivi perché i cittadini potessero riprendere il viaggio interrotto.

Al momento la tratta è chiusa a causa dell’avaria, la cui causa è da accertare.

A sopraggiungere virtualmente sul posto non mancano i politici.

Hanno puntato il dito verso il dissesto dei mezzi pubblici, che certo è diventato un cliché tutto romano.

“Ci chiediamo se Atac abbia svolto regolare manutenzione (…) e quale è stato l’ultimo intervento effettuato sulla linea”

Affermano in un comunicato congiunto Fabrizio Gheda, capogruppo di FDI alla regione Lazio e  il collega in Campidoglio Andrea De Priamo.

I due chiedono chiarimenti anche alla regione, proprietaria dei mezzi e dell’erogazione del servizio.