CONDIVIDI

Il centro vaccinale, con sede in via Morelli, è stato realizzato con i fondi della raccolta AiutiAMO Brescia avviata nel corso della prima ondata della pandemia.

molotov centro vaccinale

Sul posto carabinieri e vigilie del fuoco, che stanno cercando di risalire ai responsabili del vile attacco.

Molotov contro il centro vaccinale

Attacco contro il centro vaccinale di via Morelli a Brescia, registrato la notte scorsa.

Ignoti hanno lanciato due bottiglie molotov contro i tendoni del centro, danneggiando quella adibita a mensa.

Come riporta Fanpage, il centro colpito è stato realizzato con i fondi della raccolta AiutiAMO Brescia, avviata nel corso della prima ondata della pandemia, quando la città lombarda fu tra le più colpite dal covid.

Sul luogo dell’attacco sono giunti vigili del fuoco e carabinieri, che hanno provveduto a mettere in sicurezza la zona.

Leggi anche –> Travolto da un’auto mentre è in sella alla sua bici: Stefano muore a 13 anni. Donati gli organi

Le molotov non hanno provocato feriti, né danni alle forniture sanitarie.

Le parole di Attilio Fontana

Il presidente della regione Lombardia, Attilio Fontana, ha duramente ammonito l’attacco in un lungo post sulla sua pagina Facebook.

“Attacco ignobile! Fortunatamente non si registrano feriti e, non trovando nulla di infiammabile, l’incendio non si è propagato. Il centro è stato realizzato con i fondi della generosità bresciana. Le Forze dell’Ordine stanno ricostruendo quanto accaduto attraverso le telecamere di sicurezza per identificare i responsabili di questo gesto assurdo e malavitoso”

ha scritto il governatore lombardo.

Sono in corso le indagini delle forze dell’ordine per identificare i responsabili.

Due settimane fa era stato incendiato il portone d’ingresso dell’Istituto superiore di Sanità a Roma, con un ordigno rudimentale lasciato in un borsone.