CONDIVIDI

Ti piace curare le piante ma non hai il proprio quel che si dice pollice verde? 5 applicazioni giuste potranno salvare te e le tue piante.

La tecnologia moderna fatta di smartphone e app può aiutarti a curare persino le tue piante.

Un angolo verde in casa

Curare le piante è bello ma non è un’attitudine di tutti. Se il tuo pollice non è verde ma tendente al nero, oppure semplicemente se ti serve un aiuto con le tue piante, la tecnologia ti viene in aiuto.

Eppure, con l’avvento della pandemia, la voglia di crearsi un angolo verde nel proprio appartamento o sul terrazzo, è cresciuta tantissimo.

Grazie agli smartphone, infatti, riuscirai a conoscere cose che prima sottovalutavi come: quando annaffiare o concimare, l’esposizione di cui ciascuna pianta ha bisogno e tanto altro.

Alcune, inoltre, ti aiuteranno anche conoscere il nome specifico della pianta, con la famiglia botanica cui appartiene. Vediamone cinque da scaricare oggi.

Cinque app pro pollice verde

La maggior parte delle applicazioni prevede lo scatto di una foto alla tua pianta. Permetti l’oro l’accesso alla fotocamera quando le scarichi.

Waterme è l’applicazione che ti segnala la quantità di acqua necessaria alla tua pianta per crescere bene.

My Plants, invece, è perfetta se sei un neofita nella cura delle piante. Infatti, semplicemente fotografando la tua pianta, ti permetterà di conoscerne il nome e le cure necessarie.

Anche Koubachi è l’applicazione perfetta per i nofiti. Infatti, bisognerà inserire i dati della pianta per ottenere una serie di informazioni utili alla sopravvivenza della pianta.

Gardenize, invece, da una mappa molto dettagliata delle fioriture, della crescita e delle eventuali fertilizzazioni o potature.

Se invece vuoi socializzare con altri amanti delle piante come te, Garden Tags ti permette di condividere le foto delle tue piante e chattare con altri utenti.