I peperoni li troviamo a disposizione tutto l’anno sui banchi del supermercato disponibili in: rosso, giallo, arancione o verde.

I peperoni non sono solo un ingrediente versatile e racchiudono molti benefici sia nutrizionali che per la salute. Il frutto del peperone (capsicum annuum) e un membro della famiglia della belladonna insieme a: melanzane, pomodori e patate, i peperoni vengono anche chiamati peperoni dolci. Un parente non piccante del peperoncino, e possono essere consumati crudi o cotti e costituiscono un’aggiunta nutriente a un pasto.

Vale la pena notare che il contributo nutrizionale dei peperoni varia a seconda del loro colore, con le varietà rosse che forniscono più potassio, vitamina C e acido folico rispetto ai loro equivalenti gialli, arancioni o verdi. Tuttavia, i peperoni verdi non ancora maturi sono significativamente più ricchi del loro equivalente rosso maturo, nei composti vegetali protettivi noti come polifenoli.

Come altre verdure, il valore nutrizionale sarà influenzato dai metodi di preparazione e cottura. I peperoni precotti, in barattolo o in vaschetta, perdono fino al 25 per cento del loro contenuto di vitamina C. La durata della cottura del peperone, la temperatura utilizzata, il metodo di cottura e le tecniche di conservazione applicate, sono fattori che influenzano la quantità di perdita, sebbene il calore secco, come quello della frittura e della tostatura, sia considerato preferibile all’ebollizione o al vapore.

Principali benefici per la salute dei peperoni

Può ridurre il rischio di cataratta

La nutrizione gioca un ruolo importante nel ritardare lo sviluppo della perdita della vista correlata all’età. In particolare, due carotenoidi chiamati luteina e zeaxantina , sembrano migliorare la salute degli occhi. Lo fanno proteggendo la retina dal danno ossidativo. I peperoni rossi sono particolarmente ricchi di questi carotenoidi, così come di altri nutrienti protettivi come la vitamina C. Mangiare regolarmente cibi ricchi di carotenoidi può ridurre il rischio sia di cataratta che di degenerazione maculare.

Può ridurre la probabilità di anemia

Una condizione comune soprattutto tra le donne e le ragazze in età riproduttiva, l’anemia è il risultato della mancanza di ossigeno nel sangue. Una delle cause più comuni è la carenza di ferro. I peperoni apportano modeste quantità di ferro ma sono notevolmente ricchi di vitamina C, mezzo peperone fornisce fino a 100 mg.

Numerosi studi confermano che le diete ricche di frutta e verdura ricche di vitamina C si traducono in un maggiore assorbimento di ferro.

Può ritardare la perdita di memoria legata all’età

Risultati interessanti di studi sugli animali suggeriscono che il consumo di peperone può essere efficace nel prevenire la perdita di memoria in quelli con Alzheimer. Ricerche suggeriscono che probabilmente sono i molti composti vegetali nei peperoni, inclusi fenoli, carotenoidi e flavonoidi, che potrebbero essere responsabili di questi risultati.