CONDIVIDI

La piccola Livia sarebbe stata rifiutata dall’asilo “Via Fabiola” a Monteverde, Roma.

bimba cieca rifiutata asilo

La dirigente ha spiegato le motivazioni che hanno portato all’esclusione alla bambina.

Esclusa dalla scuola perché cieca

A settembre avrebbe dovuto iniziare l’asilo, ma non potrà farlo, almeno non in quello che la mamma aveva scelto per lei.

È la storia della piccola Livia, 3 anni, e di sua madre Stella. La bambina è cieca e secondo la denuncia della madre, la scuola l’avrebbe esclusa dalla graduatoria per via della sua disabilità.

La donna ha denunciato l’accaduto a Fanpage:

“La dirigente non vuole troppi disabili e ha eliminato il nome di Livia dalla graduatoria, come se la domanda non fosse mai esistita. Procederemo per vie legali”.

La scuola scelta da Stella è l’Istituto Comprensivo “Via Fabiola” di Monteverde, Roma.

I genitori della piccola Livia, come quelli di tutti gli altri bambini, hanno presentato la domanda per l’iscrizione, ma si sono visti escludere dalla graduatoria.

Leggi anche –> Napoli, minorenni si oppongono alla rapina e vengono gambizzati

La replica della dirigente scolastica

Come riferisce anche Fanpage, la dirigente scolastica ha spiegato le motivazioni di questa esclusione:

“Non è che non vogliamo prendere Livia, non riusciamo ad accogliere bambini con disabilità oltre ad un certo numero, per garantire un’istruzione di qualità e un’adeguata attenzione nei confronti di tutti”.

Si tratterebbe quindi di una scelta fatta esclusivamente per garantire che la piccola venga seguita in modo adeguato, rispetto a quello che è il suo handicap.

“Già si trova a subire discriminazioni per il fatto di essere cieca e proprio dall’istituzione scolastica statale”

ha commentato la mamma della piccola, che non sembra intenzionata ad arrendersi alla decisione.

Intanto, se si liberasse un posto, la dirigente ha promesso di ricontattare i genitori di Livia.