CONDIVIDI

Giacomo Frazzitta ha quindi confermato che la ragazza russa in cerca di sua madre non è la bambina scomparsa da Mazara del Vallo nel 2004.

denise pipitone, la verità

Nella trasmissione in onda questo pomeriggio sulla tv russa è stato rivelato che il DNA di Olesya, il cui vero nome sarebbe Angela, e’ diverso da quello di Denise.

La storia di Denise Pipitone

Una storia lunga 17 anni quella di Denise Pipitone, la bambina di 5 anni scomparsa il primo settembre del 2004 a Mazara del Vallo, mentre giocava sull’uscio di casa con i suoi cuginetti.

Negli anni si sono rincorse ipotesi e segnalazioni, fino a quando, qualche settimana fa non è arrivata una nuova segnalazione dalla Russia.

Una ragazza di 20 anni, Olesya Ristova, si è rivolta ad un’emittente nazionale per cercare sua madre.

La giovane ha riferito di essere stata rapita quando aveva 5 anni e, dopo aver trascorso qualche anno in un campo rom, è finita poi in un orfanotrofio.

Leggi anche –> Mario Biondo, svolta nel giallo del cameraman: “La sera del decesso non era solo in casa”

Olesya Rostova non è Denise Pipitone: la conferma del legale di Piera Maggio

La speranza che la ragazza russa Olesya Rostova sia la bambina scomparsa 17 anni fa da Mazara del Vallo si è spenta del tutto questo pomeriggio, quando il legale di Piera Maggio, Giacomo Frazzitta, ha confermato che il Dna della giovane non è compatibile.

Come riferisce anche Tgcom24, secondo le prime indiscrezioni giunte dalla Russia,il vero nome di Olesya Rostova sarebbe Angela Nikulina Zhuchkova.

La ragazza avrebbe conosciuto, proprio negli studi della trasmissione russa, sua sorella: Anastasia Nikulina Zhuchkova.

Durante la trasmissione Olesya si sarebbe fatta sfuggire anche un particolare molto importante: la presenza di una voglia sulla parte sinistra della pancia, che avrebbe sin alla nascita e che invece mancava alla piccola Denise.

Leggi anche –> Patrick Zaki, il legale chiede la sostituzione dei giudici: “È depresso”