CONDIVIDI

Con un vecchio bidone aspiratutto oggi andremo a vedere come realizzare un fantastico essiccatore grazie al riciclo creativo.

essiccatore
Con una spesa contenuta ci porteremo a casa il nostro nuovo essiccatore.

Oggi andremo a vedere come creare un utilissimo essiccatore partendo da un bidone aspiratutto. A differenza di quest’ultimo però, il quale potrà essere di riciclo, i cestelli per l’essiccazione dovranno essere nuovi di zecca.

Per il nostro essiccatore avremo bisogno di nuovi cestelli in acciaio inox

Questo soprattutto per motivi igienici. Inoltre, i cestelli in acciaio inox dovranno essere compatibili con la circonferenza del bidone. Andiamo, quindi, a togliere il motore a quest’ultimo e andiamo a riverniciarlo utilizzando della vernice spray termoresistente.

Andiamo, dunque, ad irrobustire il bordo superiore con una lamina di alluminio inserendoci in basso un motore aspirante per cappe tenuto fermo da diversi supporti. Colleghiamo, inoltre, il tutto con una serie di interruttori posti su una piastra da un lato del bidone.

Il motore sarà collegato ad una piastra con una serie di interruttori

Uno per dare corrente, uno per regolare le due velocità del motore dell’essiccatore fai da te, uno per regolare la resistenza mediante un diodo, allo scopo di dimezzarne la potenza. Andiamo adesso a scoprire i numerosi oggetti necessari a questo lavoro di fai da te.

In primis avremo bisogno di una sega a tazza ed una per metalli, un martello, una rivettatrice ed un trapano, un cacciavite, 4 castelli in acciaio inox, un bidone aspiratutto, un motore per cappe aspiranti a due velocità.

Ma non solo, useremo anche una resistenza elettrica da forno scaldavivande, una lamiera in alluminio spessore 8/10 di mm, un diodo, 2 interruttori, un commutatore, dei rivetti metallici, una cerniera, delle viti e della vernice spray termoresistente nera.

Come costo l’operazione non dovrebbe superare i 50 euro, decisamente pochi in confronto agli oltre 130 euro da spendere per comprare un essiccatore nuovo di zecca.