Questa primavera tardiva non ferma le buone ricette di dolci a “È sempre mezzogiorno”, tra queste una in particolare si ispira alla tradizione romana la ‘ crostata di ricotta e visciole, il frutto di un ciliegio aspro.

Ai fornelli in trasmissione  a preparare questa speciale crostata lo chef Gian Piero Fava. Le visciole vengono spesso scambiate per amarene, ma si tratta di un frutto particolare dal sapore pungente.

Crostata ricotta e visciole: Ingredienti e Preparazione

Ingredienti per la frolla

  • 400 g farina 0,
  • 2 uova,
  • 140 g zucchero,
  • scorza di 1 limone,
  • vaniglia,
  • 1 cucchiaino di cannella,
  • mezzo bicchierino di sambuca,
  • 140 g burro,
  • 1 uovo,
  • mezzo bicchierino di latte,
  • sale,
  • zucchero a velo

Ingredienti per il ripieno

  • 600 g ricotta di pecora,
  • 125 g zucchero,
  • 300 g confettura di visciole

Preparazione

Iniziamo la preparazione della crostata partendo a dalla frolla:

  1. mescoliamo lo zucchero con la scorza grattugiata del limone, la vaniglia e la cannella.
  2. In una ciotola, o se è in vostro possesso la planetaria, mettiamo la farina, le uova intere, lo zucchero aromatizzato e mezzo bicchierino di sambuca.
  3. Cominciamo a lavorare, aggiungendo anche il burro morbido a pezzetti.

Ora per la crema:

  1.  facciamo scolare per una notte la ricotta di pecora, all’interno di un colino, in frigorifero.
  2. Il giorno dopo, lavoriamo la ricotta insieme allo zucchero.
  3. Lasciamo riposare ancora mezz’ora in frigorifero.
  4. Stendiamo la frolla ad uno spessore di 3-4 mm.
  5. La usiamo per foderare uno stampo imburrato infarinato, sul fondo e sui bordi.
  6. Bucherelliamo la base con una forchetta e spalmiamo alla base la confettura di visciole.
  7. Distribuiamo sopra la crema di ricotta e la livelliamo.
  8. Spennelliamo i bordi della frolla con l’uovo sbattuto con un po’ di latte e copriamo con un altro disco di frolla, sigillando bene i bordi (che si incolleranno grazie all’uovo sbattuto).
  9. Bucherelliamo la superficie, spennelliamo con l’uovo rimasto e cuociamo in forno caldo e statico a 180° per 25-30 minuti.

Per la salsa di accompagnamento:

  1. scaldiamo latte e panna con la vaniglia.
  2. A parte, lavoriamo i tuorli con lo zucchero e la scorza d’arancia grattugiata.
  3. Uniamo il latte caldo e rimettiamo sul fuoco.
  4. Continuando a mescolare, portiamo a circa 82°: deve velare il cucchiaio.

Siamo pronti per servire la torta con la crema e le amarene sciroppate.