Leonardo Cazzaniga sentenza condanna

L’ex aiuto primario agì con la complicità della sua compagna, l’infermiera Laura Taroni, che deve scontare 30 anni di carcere.

condannato Cazzaniga

Tra le vittime anche il marito e la madre della donna.

Le morti in corsia

L’angelo della morte, come lui stesso si faceva chiamare, è stato condannato all’ergastolo per aver ucciso 10 persone, 8 delle quali suoi pazienti.

Leonardo Cazzaniga, ex vice primario dell’ospedale di Saronno, è accusato di aver somministrato farmaci anestetici letali a 10 persone tra il 2011 e il 2014.

Tra le vittime anche il marito ed il suocero della sua ex compagna, nonché sua complice, Laura Taroni, infermiera nello stesso ospedale.

Proprio in corsia i due si erano conosciuti ed innamorati ed avevano iniziato una relazione.

L’ex medico si è sempre difeso sostenendo di aver voluto alleviare le sofferenze di pazienti affetti da patologie irreversibili, iniettandogli il mix di farmaci, dieci volte superiori alle dosi consigliate, che poi li avevano uccisi.

La sentenza

La Corte d’Assise d’Appello di Milano ha confermato l’ergastolo per l’ex medico ed ha stabilito anche l’isolamento diurno per tre anni nei confronti di Cazzaniga.

“Andremo a vedere le motivazioni per vedere il ragionamento dei giudici, non siamo soddisfatti e sicuramente faremo ricorso in Cassazione”

ha spiegato il suo legale.

Laura Taroni era stata invece condannata a 30 anni di carcere. L’ex infermieraè stata giudicata colpevole degli omicidi del marito Massimo Guerra e della madre Maria Rita Clerici.

Assolta, invece, con formula piena dall’accusa di omicidio del suocero Luciano Guerra per non aver commesso il fatto.

“Il movente che ha mosso Laura Taroni ad uccidere la madre è da rinvenirsi nell’odio che nutriva da sempre verso di lei, nonché nella decisione di eliminare l’ultimo ostacolo rimasto alla possibilità di vivere liberamente la relazione con Cazzaniga”

si legge nei faldoni dell’inchiesta.

Leggi anche –> Cassino, si schianta dopo il turno di notte in ospedale: l’infermiere Andrea Esposito muore a 46 anni