avvelenò marito, arrestata

A far riaprire le indagini è stato proprio il suo ex compagno, con cui la relazione si è interrotta da circa due mesi.

avvelenò marito arrestata

La vittima, Sebastiano Rosella Musico, era un pizzaiolo molto benvoluto. La sua morte aveva destato non pochi sospetti.

La morte del giovane pizzaiolo

Non sarebbe morto per cause naturali il pizzaiolo 40enne di Termini Imerese, Sebastiano Rosella Musico, deceduto nel gennaio di due anni fa.

La morte dell’uomo, che era stata valutata come conseguenza ad un infarto, sarebbe invece sopraggiunta per avvelenamento.

La moglie della vittima, Loredana Graziano, 36 anni, gli avrebbe somministrato del cianuro per ucciderlo e poter vivere in libertà la sua relazione extraconiugale.

Ad incastrare la donna è stato proprio il suo ex amante. L’uomo si è rivolto ai carabinieri dopo essere stato denunciato per stalking dalla Graziano.

Si è quindi riaperta un’inchiesta su una morte che aveva comunque destato non pochi sospetti. All’epoca dei fatti venne sequestrata la casa dei due coniugi e furono ascoltate diverse persone vicine alla coppia.

La riesumazione del cadavere ed il successivo esame autoptico hanno quindi confermato i sospetti: Sebastiano Rosella Musico è deceduto dopo aver ingerito del cianuro.

Leggi anche –> Latina, si schianta con l’auto mentre torna da lavoro: Maddalena D’Anna muore a 25 anni

Arrestata la moglie

In particolare, come riferisce anche Tgcom24, la moglie gli avrebbe somministrato un farmaco anticoagulante e poi, nel giorno della sua morte, il 22 gennaio 2019, gli avrebbe somministrato una dose di cianuro, che lo ha ucciso nel giro di pochi minuti.

La 36enne è stata quindi arrestata con l’accusa di omicidio.

Il suo obiettivo era quello di liberarsi del marito per vivere la sua storia d’amore extraconiugale, che lo scorso febbraio si è definitivamente conclusa.

Leggi anche –> Morti in corsia all’ospedale di Saronno, confermato l’ergastolo per Cazzaniga: uccise 10 persone